la mostra fino al 16 gennaio

Sibò Futurista, la figlia dell’aeropittore dona un quadro a Latina

Nella Galleria civica in corso la personale dell'artista che disegnò i Giardini di Piazza del Popolo

LATINA – E’ stata inaugurata  e resterà aperta fino al 16 gennaio nella Galleria di Arte Moderna e Contemporanea la mostra Sibò Futurista, la prima personale dedicata ai lavori pontini dell’aeropittore.  Un successo annunciato vista la produzione dell’artista milanese che racconta nei suoi quadri Latina, Sabaudia e l’Agro Pontino. Ha riscosso un tale consenso da far decidere gli uffici comunali di prolungare di un’ora l’apertura al pubblico della Galleria.

Nel corso del vernissage è arrivata anche una sorpresa: gli eredi Sibò, e in particolare la figlia Simona presente all’inaugurazione, curata dall’Assessorato alla Cultura e dal Direttore scientifico dei Musei Civici Francesco Tetro, hanno donato al Comune il primo bozzetto dell’opera “Nascita di Littoria”, del 1935. Tecnica mista su cartone telato delle dimensioni di 35×50 cm. L’opera andrà ad arricchire la collezione permanente della Galleria Civica.

Si è detta felice ed orgogliosa dell’evento Simona Bossi: «E’ una grande emozione per me essere qui oggi – ha dichiarato – nel giorno del 110mo anniversario della nascita di papà. Questa esposizione è un modo bellissimo per tenere vivo il suo ricordo nella città che ha contribuito a far nascere e che ha avuto sempre nel cuore». «Per tutti i cittadini di Latina – ha sottolineato il Sindaco presente all’inaugurazione – è motivo di orgoglio avere un artista di cosi elevato livello internazionale, che è stato oltre che artista dipendente del Comune e progettista di alcune parti importanti della città, non ultimo il giardino di piazza del Popolo». «Pierluigi Bossi, in arte Sibò – ha aggiunto l’Assessore alla Cultura Antonella Di Muro illustrando il catalogo della mostra – è stato tra i protagonisti della creazione del luogo che avrebbe accolto le opere donate alla “città nuova” da tutta Italia (la Galleria d’Arte Moderna), inaugurata lo stesso 18 dicembre ma del 1936. E’ nostra intenzione tentare di riempire i vuoti causati dalla dispersione bellica acquisendo opere d’arte realizzate fra le due guerre, da affiancare a quelle superstiti. Desideriamo aprire la Galleria a nuove esposizioni e occasioni per arricchire e diversificare l’offerta culturale della città. Un percorso che inauguriamo con la mostra monografica di Sibò, grati ad un artista caro al capoluogo dove ha vissuto e al quale ha dedicato parte della sua opera lasciando testimonianza del sentire artistico-culturale del suo tempo».

Insieme alla mostra di Pierluigi Bossi è possibile visitare la Galleria Civica così come riallestita dal direttore Tetro e riaperta al pubblico in occasione del vernissage di sabato. Gli orari e i giorni di apertura sono: dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, il sabato dalle 15.00 alle 19.00, la domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto