LATINA

Urina nel Parco, picchiato da un gruppo di ragazzi, algerino in ospedale

Mostra le parti intime al Parco Falcone e Borsellino e scatta la vendetta davanti la Questura

LATINA – Lo hanno inseguito e picchiato anche con una bottiglia di vetro. Un algerino è finito ieri sera in ospedale a Latina al termine di una violenta aggressione che si è consumata in corso della Repubblica,  a pochissima distanza dall’ingresso della Questura. Il giovane insieme ad un connazionale che è riuscito a scappare,  a quanto pare, mentre stava urinando aveva mostrato le parti intime ad alcune persone che si trovavano di notte in  Parco  Falcone e Borsellino e a quel punto  è scattata la reazione di un  gruppo di giovanissimi che si sono vendicati : raggiuntolo davanti alla Questura in corso della Repubblica  hanno  circondato e spinto contro il muro l’uomo e  poi l’hanno colpito, in base ad alcune testimonianze, con una bottiglia e a calci e pugni. Il gruppo di sette giovani  ha fatto perdere le proprie tracce quando sono intervenuti gli agenti della Questura. L’uomo è stato soccorso da una ambulanza del 118 ed è stato trasportato al Goretti, secondo i riscontri della polizia vanta diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio ed era sottoposto  alla misura cautelare dell’obbligo di firma disposta dal gip del Tribunale di Latina Mara Mattioli.  La sua posizione è al vaglio dell’Ufficio immigrazione della Questura, che sta valutando se vi siano gli estremi per il suo inserimento presso un Centro di Identificazione e la successiva espulsione.

In Alto