scuola

Latina, gli studenti informatici del Marconi al lavoro in Comune

A marzo parte il progetto di alternanza scuola-lavoro studiato su misura

LATINA – Gli studenti del’IIS Guglielmo Marconi di Latina faranno alternanza scuola-lavoro presso il Comune. Siglato l’accordo, partirà a marzo il progetto che prevede un’attività di formazione studiata su misura e disegnata congiuntamente dall’istituto scolastico con l’Amministrazione.

La prima fase del programma concordato con i docenti e rivolto ad una classe della scuola superiore di via Reno – spiegano scuola e Ente  –  prevede degli incontri formativi sugli aspetti giuridico-amministrativi di un ente comunale e per introdurre gli studenti alle tecnologie informatiche utilizzate dagli uffici, dall’architettura di rete alle principali applicazioni d’uso quotidiano. In un secondo momento gli studenti, suddivisi in gruppi di lavoro, effettueranno attraverso una serie di interviste ai dipendenti comunali una rilevazione di tutte le postazioni di lavoro. Nella terza fase svolgeranno alcune attività di configurazione delle postazioni lavorative presso il CED del Comune, affiancati ed assistiti dai tecnici dell’unità.

«I ragazzi e le ragazze – spiega l’Assessore alle Politiche Giovanili Cristina Leggio – potranno misurarsi in attività abitualmente svolte all’interno del servizio Sistemi informativi e Semplificazione ed entrare in contatto con le attività svolte dai singoli uffici comunali. I tecnici che li accompagneranno li aiuteranno inoltre a raccogliere informazioni su modalità, esigenze e tempi di lavoro dei singoli servizi comunali così da avere, a percorso concluso, una mappatura dell’esistente in vista di aggiornamenti e sviluppi del nostro sistema informatico».

LA PRESENTAZIONE  – Le attività saranno presentate  mercoledì 28 febbraio alle 9 al Marconi con l’illustrazione la da parte dei responsabili del servizio Sistemi informativi e Semplificazione degli aspetti istituzionali e amministrativi del Comune e la descrizione dell’infrastruttura tecnologica e di rete e degli aspetti correlati al CED dell’Ente.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto