ambiente

Il Giardino di Ninfa tra i finalisti dell’European Garden Award 2018/2019

Il Monumento Naturale rappresenterà l'Italia il prossimo 7 settembre in Germania

LATINA – Il Giardino di Ninfa è tra i tre finalisti dell’European Garden Award 2018-2019e rappresenterà di fatto l’Italia (insieme ai Kew Gardens e Wakehurst Place del Regno Unito e al Tirsbæk Manor in Danimarca) per la categoria “L’eredità europea dei giardini e del giardinaggio”, categoria di nuova istituzione. Il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnoni, e il direttore del giardino, Lauro Marchetti,  il prossimo 7 settembre saranno a Nordkirchen in Germania per la nomina dei vincitori e la relativa premiazione. Il Giardino di Ninfa è fra i tre finalisti.

UNA CULTURA CHE PARLA DI EUROPA – “Il Giardino di Ninfa è ormai una attrazione mondiale e un punto di riferimento in tutta Europa”, sottolinea il presidente della Fondazione Caetani, l’architetto Tommaso Agnoni. “Il sogno della Famiglia Caetani, la loro storia che è anche la storia di un intero territorio e di un pezzo di Italia, continua a vivere grazie al lavoro della Fondazione e delle tante persone che operano ogni giorno per conservare Ninfa così come ci è stata lasciata e così come è stata concepita: un luogo dell’anima dove natura e storia convivono in perfetta armonia. E’ a queste persone – afferma ancora Agnoni – che va il mio personale ringraziamento ed è per noi motivo di orgoglio che Ninfa sia in gara per la sezione L’eredità europea dei giardini e del giardinaggio, perché il messaggio che arriva da questa splendida oasi ha un’eco profonda nel tempo che attraverso i Caetani, la loro cultura parla proprio di Europa, di integrazione, di cultura”.

IL SINDACO AUGURA IL PRIMATO – “Il bellissimo Giardino di Ninfa e lo straordinario impegno di chi negli anni e a tutt’oggi tutela e rende unico e magnifico questo lembo di territorio cisternese – afferma il Sindaco Mauro Carturan – è motivo di profondo orgoglio e vanto. Grazie ai Caetani prima e alla Fondazione oggi è stato possibile questo miracolo dove il discreto ma competente intervento dell’uomo esalta, senza recarne disturbo, il fascino e la perenne sorpresa della natura. Alla bellezza che forse qualche altro nel mondo è in grado di offrire, il Giardino di Ninfa si arricchisce del valore storico-archeologico dell’antica città scomparsa rendendola unica per fascino, cura e conservazione. Questo riconoscimento, senza peccare di presunzione o vanagloria, ritengo sia pienamente meritato e mi auguro che il prossimo 7 settembre sia coronato dall’assoluto primato”.

Il prestigioso riconoscimento diventato parte importante del lavoro dell’European Garden Heritage Network, fondato nel 2003 con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica al patrimonio europeo dei giardini e al giardinaggio contemporaneo e promuovere la cooperazione internazionale. In tutto sono 190 i parchi e i giardini in 14 Paesi che hanno aderito alla rete come partner per sostenere proprio questi obiettivi.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Luca Biancone

    Luca Biancone

    31 Agosto 2018 alle 15:44

    Emma Carlo L’anno prossimo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto