hanno 20 e 17 anni

Due ragazzi albanesi sequestrano un giovane di Fondi e lo rapinano: presi

Notte da incubo ad ottobre scorso per la vittima, poi le indagini. Un arresto e una denuncia

FONDI – Ad ottobre scorso, di notte,  avevano puntato nel centro di Fondi un trentenne del posto, lo avevano costretto a salire sulla sua stessa auto minacciandolo con un pericoloso coltello a serramanico. Poi si erano diretti al mare e una volta raggiunto il litorale, in un posto isolato, lo avevano picchiato selvaggiamente e rapinato delle sue cose, quindi erano tornati a Fondi e sempre sotto la minaccia del coltello si erano fatti dettare il codice pin del bancomat, effettuando subito dopo il prelievo massimo consentito. A distanza di cinque mesi, dopo l’ordinanza emessa dal Tribunale di Latina, i responsabili, due ragazzi giovanissimi, identificati dagli investigatori del commissariato di Fondi sono stati presi. In manette è finito T.A. ventenne albanese, mentre il complice di 17 anni è stato denunciato. Sono  accusati di sequestro di persona a scopo di rapina, rapina aggravata dall’uso di arma da taglio e lesioni personali in concorso.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto