tradito da una golf gti

Auto rubate e riciclate in Africa: a Cori un 30enne era il terminale dell’attività

Operazione del commissariato di Cisterna con la polizia tedesca

CORI – Una potente e nuovissima Golf Gti parcheggiata nelle strade del centro di Cori, era stata sottratta ad un noleggiatore tedesco. Si è scoperto così che proprio nella cittadina lepina c’era il terminale di un‘attività  illecita di import – export di auto. Le indagini svolte in collaborazione tra gli agenti di polizia del commissariato di Cisterna e i colleghi tedeschi ha consentito di recuperare la vettura sulla quale, con fare circospetto e dopo diversi passaggi in zona, mentre la polizia era appostata, era salito un uomo. Bloccato con l’accusa di ricettazione, gli agenti hanno proceduto al sequestro dell’auto, successivamente restituita ad un funzionario della società tedesca di noleggio giunto in Italia.

Il ricettatore un trentenne corese di origini maghrebine era già noto alle forze dell’ordine. Secondo le indagini era lui che riusciva a impossessarsi di potenti auto che una volta “clonate” con targhe, documenti e segni matricolari contraffatti, venivano successivamente portate in Nord Africa attraverso i porti toscani, liguri e francesi. della rete facevano parte anche corrieri di Cisterna e Aprilia più volte sorpresi dalla polizia italiana e francese, in procinto di imbarcare le auto, in particolare dai porti di Marsiglia e Livorno.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto