operazione della polizia

Aprilia, in quattro serre 1800 piante di marijuana: due denunce

I fertilizzanti usati venivano dalla locride

APRILIA – Quattro serre  per coltivare 1800 piante di marijuana. Le ha scoperte la Polizia nel corso di una specifica attività investigativa nata per contrastare la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti. In un terreno agricolo di oltre 2000 metri quadrati, a cavalo tra le province di Latina e Roma,  tra  Aprilia e Lanuvio, erano state realizzate coltivazioni protette in serra.

Sono stati i poliziotti dei commissariati di Cisterna e Genzano, con le unità cinofile della Polizia di Stato della Scuola di Nettuno, a individuare la piantagione illegale e poi a contare le 1800 piante di marijuana tutte provviste di un elaborato sistema di ventilazione e irrigazione. Sono stati inoltre rinvenuti centinaia di litri di fertilizzante, provenienti direttamente da un ben individuato magazzino nella Locride, area geografica di provenienza di uno degli indagati, I.F. di anni 68, conduttore del fondo. È stato inoltre denunciato il proprietario del terreno, C.F. di anni 49, di origini calabresi e residente ad Aprilia.

L’intero terreno è stato sottoposto a sequestro e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto