su radio Immagine

Si insedia il neo presidente del Parco Giuseppe Marzano: “Sui daini preferirei soluzioni non cruente”

Tutela e promozione, turismo di nicchia, studi: i primi passi dell'esperto di Fondi

SABAUDIA – Si insedia oggi Giuseppe Marzano il nuovo presidente del Parco nazionale del Circeo. Laureato in scienze forestali, specializzato in gestione delle aree protette, già direttore del Parco dei Monti Aurunci e attuale direttore di area tecnica dello stesso, ha compiuto subito il suo primo atto, ovvero la proroga dell’incarico all’attuale direttrice facente funzioni Ester del Bove, dal momento che il Parco è senza direttore di nomina. E’ proprio con la funzionaria più alta in grado, che Marzano si appresta a rivedere il piano di contenimento dei daini. Obiettivo – spiega – “ridurre al minimo gli abbattimenti”.

“Per me è un onore aver ricevuto questo incarico, certo non mancano le preoccupazioni perché il compito che mi spetta è impegnativo, in un’area importante, che ha una grande visibilità e con valori naturalistici di grande pregio. Porteremo avanti le attività esistenti e meritevoli di proseguire, come studi e monitoraggi della flora e della fauna, mettendone in campo altre. Mi piacerebbe puntare su un turismo di nicchia che sappia apprezzare i valori importanti di cui questo territorio è portatore”.

Tra le prime difficoltà, certamente il Piano ci contenimento della popolazione dei daini che ha suscitato una scia di polemiche, anche di recente con l’arruolamento dei fucilieri: “Si tratta di questioni delicate. Io personalmente rispetto ad animali alloctoni presenti nell’area, sarei comunque contrario a soluzioni cruente e ricorrere per quanto possibile alle sterilizzazioni e al loro trasferimento in strutture a scopi didattici. Evitare il più possibile di abbattere. Guarderò le carte”.

Ne abbiamo parlato su Radio Immagine

IL PODCAST     

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto