botte e minacce

La picchia davanti ai figli di 4 e 5 anni, lei denuncia: marito-stalker allontanato dalla casa familiare

Il provvedimento restrittivo notificato dalla squadra mobile a un membro del clan Di Silvio

LATINA – Ha trovato il coraggio di denunciare l’ex  compagno che la picchiava da tempo, minacciandola anche di morte, in casa, davanti ai figli piccoli di 4 e 5 anni. La compagna trentenne di un membro del clan Di Silvio era talmente disperata che ha dato il consenso ad essere collocata con i suoi bambini in una struttura protetta, in attesa di poter tornare a casa in sicurezza, vista la pericolosità dell’uomo, fra l’altro pluripregiudicato per reati di droga, contro il patrimonio e contro la persona. La Squadra Mobile di Latina ha notificato al violento la misura dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento.

Nella stessa giornata, la Procura della Repubblica di Latina ha emesso anche un altro provvedimento restrittivo nei confronti di un uomo accusato di stalking per i ripetuti episodi di maltrattamento nei confronti della moglie. Anche per lui divieto di avvicinarsi e di comunicare con la vittima.

“Sono casi emblematici della continua attenzione e risorse che la Polizia dedica al triste fenomeno e che auspica possano costituire lo spunto per tutte quelle donne che, a vario titolo, faticano a trovare il coraggio di denunciare”, sottolineano dalla Questura.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto