Maltempo/2

Il maltempo strapazza il litorale da Latina a Terracina. Esondato il Moscarello, Caprolace raggiunge la strada – FOTO E VIDEO

Danni allo stabilimento lo Scoglio a Sabaudia, nuovi crolli sulla Lungomare

LATINA –  Proseguono in tutta la provincia di Latina gli interventi dei vigili del fuoco circa 60 sono quelli portati a termine fino ad ora, ma altrettante richieste sono in attesa dai e della protezione civile per far fronte alle emergenze causate dall’ondata di maltempo che si è abbattuta sul territorio, ampiamente annunciata. Alberi caduti sulle strade, insegne pericolanti, tettoie divelte, allagamenti di abitazioni e altri danni da maltempo sono quelli che tengono impegnati gli operatori del Comando Provinciale di Latina. la situazione più pesante si è registrata sul litorale.

A Latina stabilimenti colpiti dalla forte mareggiata che ha anche impedito i collegamenti con le Isole Pontine. Una violenta tromba d’aria ha colpito il Lido di Latina  e le forti piogge hanno fatto straripare il canale Moscarello (foto). Le raffiche di vento hanno raggiunto i 90 km orari. Sul lungomare sono al lavoro dalle prime ore di questa mattina i volontari della protezione civile Passo Genovese all’opera con due squadre coordinate dal presidente Maurizio Iaiza. Nel tratto a sinistra la mareggiata ha scavato ulteriormente la strada lungomare già provata da precedenti eventi atmosferici all’altezza della settima discesa. Sulla Pontina alle porte di Latina è collassata l’insegna di un distributore di benzina con conseguenze sulla viabilità che è stata rallentata. Alberi caduti sono stati rimossi in Via Valmontorio, Via Nascosa e Via Cerreto La Croce.

Sul lungomare di Sabaudia è franato un tratto di spiaggia all’altezza dello stabilimento Lo Scoglio completamente invaso dall’acqua (foto). Il lago di Caprolace è a livello di guardia ormai  all’altezza della strada (foto e video). Sempre a Sabaudia in Via San Pietro un capannone strappato dalla furia del vento è finito sul tetto di un’abitazione danneggiandola: sul posto con i vigili del fuoco, la polizia locale e i volontari dell’Anc di Sabaudia guidati dal Maresciallo Enzo Cestra, è intervenuto anche il 118, si temeva il peggio, poi l’allarme per gli occupanti della casa è rientrato. Non ci sono stati feriti. Bloccata la Litoranea per il crollo a Molella di una grossa pianta di sughero.

Danni  e richieste di soccorso anche a Pontinia e a Terracina. Non si registrano al momento persone coinvolte.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto