LE NOTTI DI SAN MARTINO
Secondo appuntamento

Shares

INVITO-mail-CAPUTO_1PRIVERNO – Sabato 20 luglio seconda serata de “Le Notti di San Martino” al Castello di San Martino di Priverno (LT). Organizzate dall’Ass. Cult. ANAGMA “Le Notti di San Martino” puntano alla valorizzazione del territorio lepino attraverso serate di musica, arte, danza, enogastronomia.

Protagonista di questa serata sarà Sergio Caputo che si esibirà con il suo quartetto ripercorrendo la sua carriera artistica fatta di successi e migrazioni americane. Proprio quest’anno l’Artista festeggia i 30 anni dall’uscita di “Un Sabato Italiano”, il suo più grande successo commerciale e di pubblico. Seguiranno 11 album, più varie compilation; partecipa al Festival di Sanremo tre volte, fra le sue collaborazioni eccellenti si annoverano nomi come Dizzy Gillespie, Lester Bowie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red), Enrico Rava, Roberto Gatto, Roberto Nannetti, Giulio Visibelli, Ettore Bonafe, Raffaello Pareti, Danilo Rea e molti altri. Nel 1999 si trasferisce in California. Nel 2004 Sergio presenta un album strumentale dal titolo “That kind of thing” nel quale esordisce come chitarrista “Smooth Jazz”. Nel 2008 esce il primo romanzo di Sergio Caputo, edito da Mondadori, “Disperatamente (e in ritardo cane)”. La suggestiva location del Castello di San Martino (una dimora nobile fatta erigere nel XVI secolo dal Cardinale Tolomeo Gallio, segretario di Pio IV) verrà impreziosita dalle installazioni d’arte contemporanea dell’artista anconetana Maria Antonietta Scarpari curata da Fabio D’Achille di MAD rassegna d’arte contemporanea con il quale ANAGMA ha instaurato una collaborazione di promozione dell’arte inserendo il Castello nei percorsi del Museo d’Arte Diffusa già dal 2012.

L’installazione di Maria Antonietta Scarpari, che fa parte del suo ciclo artistico “il mio viaggio dappertutto” consiste nell’esposizione aerea di tre grandi fotografie formato 2,50×2,60mt collocate una all’ingresso del palazzo e le altre due nella corte e sul palco. L’artista che si ritrae in una fotografia da bambina, si immagina presente e partecipe di ogni momento storico e significativo per la sua cultura ed esistenza, ora affianco alla Venere con cassetti di Salvador Dalì, oppure a Lenin nella Rivoluzione d’Ottobre, ora sulla luna con Neil Armstrong a puntare la bandiera americana sul satellite della terra, o sul palco con Freddie Mercury o affianco ad una famiglia di emigranti che cerca fortuna in America… (cit. Fabio D’Achille).

Una bambina sulla luna, una bandiera americana, un astronauta. E inizia una danza, la bambina pianta la bandiera sulla luna ed esce del sangue, l’astronauta arriva e la bambina si moltiplica e comincia a sventolarle bandiere, per far festa. (…) Tutto si moltiplica e cambia. Tutto danza, una danza di sangue e amore nell’universo”. (cit. Maria Antonietta Scarpari).

L’evento prevede una cena d’autore, che inizierà alle 20,30 con un menu composto di piatti che utilizzano solo prodotti del territorio. Durante la cena Samira Fernandes presenterà un’esibizione dell’antica arte della danza del ventre. A conclusione della serata si potranno ascoltare le selezioni di Dimar Dj che racconteranno la storia della discomusic 70/80 accompagnati dalla voce di Massimo de Martino. La rassegna è patrocinata dal Comune di Priverno.

Prossimo appuntamento il 3 agosto con una serata dedicata alla comicità con Marco Marzocca e Sergio Friscia.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto