PROGETTO PLUS
Aggiudicare 4 gare

Il Lungomare di Latina

Il Lungomare di Latina

 LATINA – Con l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della cosiddetta “Passeggiata a mare” tra Capoportiere e Foceverde, il Comune di Latina ha completato nei tempi previsti e stabiliti dalla Regione tutte le procedure relative al progetto “Plus”.

In particolare, sono state aggiudicate le quattro gare relative alle opere più importanti da realizzare al lido di Latina, condizione essenziale per ottenere l’erogazione dei finanziamenti assegnati al Comune di Latina (in totale circa 13 milioni di euro) e ne è stata data dettagliata informazione alla Regione Lazio.
Le quattro opere le cui gare di appalto si sono concluse, con i lavori che inizieranno il prossimo mese di settembre, sono:
– la “Passeggiata a mare”, progetto firmato dall’arch. Paolo Portoghesi, con la presenza di una pista ciclabile nel tratto considerato. L’importo complessivo a base d’asta dell’appalto è di € 3.046.969,94 (iva esclusa);
– realizzazione della nuova pubblica illuminazione tra Capoportiere e Foceverde. Saranno completamente cambiati i pali della pubblica illuminazione di tutto il lato destro del lungomare di Latina (Capoportiere – Foce Verde). L’intervento, del valore di circa 800mila euro, prevede l’installazione di nuovi pali che consentiranno anche un notevole risparmio energetico;
– pista pedonale Nascosa-Capoportiere. Si tratta, in sostanza, del raddoppio dell’attuale pista, dal lato opposto, che avrà una superficie riservata esclusivamente ai pedoni. L’intervento sarà, appunto, collegato alla pista ciclopedonale del quartiere Nascosa. Il progetto è del costo complessivo di 800mila euro;
– realizzazione del Parco attrezzato ”Vasco De Gama”, con un importo dei lavori di circa € 700.000,00, che si estenderà su un’area di circa tre ettari e comprende l’area verde tra via Massari e la strada lungomare.
“Con l’aggiudicazione dei lavori per la passeggiata a mare – afferma l’assessore all’attuazione urbanistica Giuseppe Di Rubbo – abbiamo chiuso la prima fase del progetto “Plus” nel pieno rispetto dei tempi. Questo ci consente di essere in linea con le procedure ed avere accesso ai fondi europei erogati tramite la Regione. Da settembre, le ditte che si sono aggiudicati i lavori potranno aprire i cantieri: per l’esecuzione dei lavori della “passeggiata” sono previsti 300 (trecento) giorni e quindi dalla prossima stagione potremo cominciare a vedere il volto del lungomare cambiato, grazie alla esecuzione di queste quattro opere. La cosiddetta passeggiata a mare, progettata dall’arch. Paolo Portoghesi, rappresenta il cuore del Plus, quella parte, cioè, destinata realmente a modificare il volto del nostro litorale.
Oltre alle opere del Plus il Comune sta realizzando altri interventi al lido, come il completamento del marciapiede da Capoportiere fino a via Casilina, lato mare, lavori appaltati per un importo di € 752.785,17, derivanti da fondi regionali recuperati dall’amministrazione”.

“Sono soddisfatto di come stiamo procedendo con il Plus – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – Abbiamo rispettato i tempi di questa prima fase fondamentale, anche a dispetto di quanti avevano già dato per persi i fondi Plus proprio a causa della tempistica, il nostro massimo impegno è proiettato al rispetto dei tempi delle procedure al fine di poter usufruire dell’intero finanziamento del Plus per la quota assegnata al Comune di Latina che, come noto, si avvicina ai 13 milioni di euro. Le opere vedranno la luce già nel prossimo anno, e in ogni caso entro il 2015, interventi con i quali intendiamo far fare un salto di qualità verso una migliore fruibilità e qualità dei servizi nel nostro litorale. Questi interventi vanno inquadrati in una più ampia ed organica idea di sviluppo della città, che passa, appunto, essenzialmente per la riqualificazione del nostro litorale, avvicinando la città al mare, puntando sul turismo e sulla bellezza del nostro paesaggio. Inoltre, è da evidenziare il fatto che l’esecuzione dei lavori previsti nel Plus consentono di dare lavoro per diversi milioni di euro e mettere in moto un settore cruciale per la nostra economia in un momento così difficile”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto