XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno a Latina. Ieri l’incontro con Papa Francesco che abbraccia Don Ciotti

Partita da Roma la transumanza a pedali: tappa a Cisterna e alle 21 in Oratorio San Marco. Oggi corteo delle scuole

[flagallery gid=185]

LATINA – Oltre cinquantamila persone prenderanno parte sabato al corteo cittadino per la XIX giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie che si tiene a Latina. Per la prima volta anche un Papa aderisce all’iniziativa con una veglia che si è svolta nella chiesa romana di San Gregorio VII. All’appuntamento, nel corso del quale Papa Francesco ha incontrato  e parlato con i familiari delle vittime di mafia, prende parte anche il vescovo di Latina Mariano Crociata e il sindaco di Latina, Giovanni DI Giorgi. «Per i familiari delle vittime innocenti delle mafie l’incontro con papa Francesco è un dono», ha dichiarato don Ciotti, presidente di Libera

PAPA FRANCESCO – Appena sceso dall’auto che l’ha accompagnato nella chiesa di San Gregorio VII, una Ford Focus, il Papa ha abbracciato calorosamente don Ciotti ed è entrato con lui tenendolo per mano.  “Pensavamo di incontrare un padre, abbiamo trovato un fratello, fratello Francesco”, ha detto don Luigi Ciotti, iniziando il suo discorso. Poi ha ricordato le vittime di mafia, tante, troppe, ha detto, tra cui molti bambini.

manzoni liberaSCUOLE IN CORTEO – Il Ministro dell’istruzione Stefania Giannini con una circolare ha invitato tutti gli istituti scolastici a partecipare alle iniziative messe in campo da Libera. “L’adesione del Miur non è simbolica ma è il frutto di una precisa visione – ha spiegato la titolare dell’Istruzione –  la cultura della legalità si costruisce fra i banchi e giornate come quella del 22 marzo sono un pezzo importante di questo percorso”. Centianaia di ragazzi sono stati coinvolti e saranno impegnati nelle diverse attività previste dall’evento


mappa_roma-latinaCOME PARTECIPARE :

TRANSUMANZA A PEDALI – Oggi partirà dal Colosseo a Roma Transumanza Latina percorso che porterà molti partecipanti dalla capitale nel capolugo pontino, in bicicletta. Tappa a Cisterna poi stasera i ciclisti saranno nell’Oratorio San Marco Qui la mattina di sabato si potranno percorrere a pedali gli ultimi 13 chilometri da Borgo Sabotino in Piazza del Popolo.

L’ITINERARIO IN BICI – Partenza ore 8,00 – in piazza del Colosseo (Arco di Costantino); 1°appuntamento LAGO ALBANO (ore 10-10,30 alla rotonda presso il tunnel della statale 150); 2° appuntamento – VELLETRI (alla Stazione, dalle 13.00 alle 14.00); 3 ° appuntamento – CISTERNA DI LATINA (ore 15.00). Ultimo appuntamento del pomeriggio del 21, Oratorio di Piazza San Marco a Latina. (Per prendere contatto con il gruppo e aggregarsi agli appuntamenti della transumanza, di seguito i contatti di un paio di guide: 3453990199 Romano, Natalino 3286150482 o il sito Tetes de Bois).

Sabato in bici: Partenza ore 8.30 – Chiesa di Borgo Sabotino diretti a Latina oppure appuntamwnto direttamente a Latina in Piazza del Popolo ore 9.30 per agganciare le bici ai cavalletti e alimentare a pesali il palco attraverso le 128 dinamo realizzate per l’occasione.

SABATO A PIEDI –  A piedi si potrà prendere parte alla marcia che parte da Via Isonzo, via Guglielmo Marconi, Corso della Repubblica, Piazza del Popolo. Qui saranno letti i nomi di 900 vittime innocenti delle mafie

IL PROGRAMMA – ore 09:00 – Concentramento dei partecipanti – Via Isonzo, pressi Viale della Regione Veneto
ore 10:00 – Partenza del corteo
ore 10:45 – Arrivo del Corteo in Piazza del Popolo
ore 11:00 – Inizio lettura dei nomi delle vittime di mafia sul palco e interventi dal palco
ore 15:00 – Inizio seminari
ore 17:30 – Chiusura seminari

VIABILITA’ – Nella giornata di sabato la viabilità subirà importanti variazioni in seguito alla chiusura di una parte della circonvallazione e delle altre strade percorse dal corteo. E’ stato istituito il divieto di transito e di sosta per tutti i veicoli in Largo Silvestri, Via Siciolante, Via Diaz, Viale Umberto I (lato sinistro, tratto e percorrenza Via Carlo Alberto – Viale XXI Aprile) escluso gli autorizzati dalle ore 05,00 alle ore 16,00 del giorno 22 marzo e comunque sino al termine della manifestazione. Un servizio di bus navetta porterà le persone dalla stazione di Latina Scalo e dalle quattro aree di sosta per auto, caravan e pullman privati (Ex Rossi Sud, Cimitero, Centro Direzionale) al centro città.

SEMINARI – • “Veleni in campo” (Università La Sapienza- Facoltà di Economia, Aula 1, Viale XXIV) , • “La giusta terra” (Curia vescovile di Latina- Sala B, Piazza Paolo VI), • “Le mafie fuori dal comune” (Comune di Latina- Sala Consiliare), • Silenzi e veleni,vent’anni dopo Ilaria Alpi (Curia vescovile di Latina), • Per una scuola che nutra i cittadini e le città (Sala Conferenze CGIL – Via Cerveteri 8), • Per amore del mio popolo non tacerò (Università La Sapienza – Facoltà di Economia), • Illuminiamo la salute (Curia vescovile di Latina – Sala C – Piazza Paolo VI), • Per un’economia civile (Oratorio San Marco – via Sisto V snc), • Libera nei processi (Circolo Cittadino Sante Palumbo – Piazza del Popolo 2), • “Vent’anni contro”, dall’eredità di Falcone e Borsellino alla trattativa. , • Scuola- Sport: una partita ANCORA tutta da giocare (Istituto Comprensivo G. Cena – Aula magna – via Lepanto 2) ,  Presentazione del libro di Gian Carlo Caselli e Antonio Ingroia alla presenza degli autori- (Teatro D’Annunzio – viale Umberto I 41), • Miseria Ladra (Istituto Professionale Einaudi – Aula magna – piazza Aldo Manuzio snc), • Presentazione del “Manifesto dell’antimafia” (Einaudi) di Nando dalla Chiesa. (Università La Sapienza – Facoltà di Economia – Aula 2 – viale XXIV Maggio 7), • Dalla memoria Riparte il Futuro: Storie di (stra)ordinaria corruzione. (IIS Gailei-Sani – via Ponchielli snc – a fine via), • Impresa bene comune: diritto al lavoro e futuro delle aziende confiscate alle mafie (Curia vescovile di Latina – Sala D – via sezze 16)

SPETTACOLI – • Munnizza, un corto illustrato e una mostra su Peppino Impastato e sua madre Felici. • “A testa alta”, proiezione del docufilm sui sindacalisti vittime di mafia.  • Musica contro le mafie e musica delle mafie (Liceo Scientifico Majorana), • Spettacolo “Il giorno della civetta”, di Astragali Teatro (IIS Marconi), • Spettacolo “Fuoco in terra – Segnali di fumo all’orizzonte” (Liceo Classico Alighieri) • OSSA dal racconto popolare dell’osso che canta alla storia di Placido Rizzotto.

MAXISCHERMI: maxischermi per seguire la manifestazione saranno posizionati in Viale Italia e in Piazza San Marco

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto