Inquinamento sul Cavata, la denuncia dei canoisti

Sversamenti sospetti sul fiume che attraversa le campagne tra Sermoneta e Sezze

20140421_inquinamento cavata via della sorgente_5LATINA – Un caso di inquinamento dovuto con ogni probabilità allo sversamento di  liquami provenienti da uno o più scarichi abusivi è stato segnalato ieri mattina nel fiume Cavata dal Presidente dell’Associazione Cavata,  Saverio D’Ottavi, che effettua visite guidate, in canoa, sul corso d’acqua che nasce sotto Sermoneta e arriva a Foro Appio  per poi scorrere nel canale di navigazione linea-Pio VI e proseguire sino a Terracina costeggiando la “regina viarium” Appia. La segnalazione riguarda in particolare il tratto che parte da Via della Sorgente nel comune di Sermoneta e che poi corre parallelo alla Via Romana Vecchia verso sud.

A rovinare la Pasquetta di D’Ottavi e dei turisti che avevano scelto di effettuare l’escursione in canoa, è stata l’acqua che – come si può vedere dalle foto – è apparsa ricoperta da uno strato denso e viscido (oltre che maleodorante). “Purtroppo, gli scarichi inquinanti di cui denuncio la presenza persistono da diverse settimane – scrive nella sua denuncia Gaetano Ricco –  sin da quando io, Saverio ed alcuni nostri amici volontari abbiamo ripreso a “curare” questo fiume e le sue sorgenti, cercando di tenere pulite le sue sponde dal pattume che vi viene gettato ogni giorno, chiedendo la collaborazione dei proprietari dei terreni e delle case confinanti e dei gestori delle attività commerciali limitrofe”.

 foto

[flagallery gid=201]

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto