Palazzina a luci rosse nel centro di Terracina

Tutti gli appartamenti destinati a incontri sessuali a pagamento. Il blitz della polizia

Shares

polizia_notte

TERRACINA – Incontri sessuali a pagamento con ragazze brasiliane nel centro di Terracina. Un’intera palazzina adibita allo sfruttamento della prostituzione, con clienti – da quanto accertato dagli agenti di polizia – di estrazione sociale elevata provenienti da altre città.

Un giro di squillo e sfruttamento della prostituzione scoperto dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Terracina.

Le “case d’appuntamento” erano occupate tutte da ragazze straniere d’origine brasiliana le cui inserzioni pubblicitarie, in cui si presentavano come massaggiatrici, sono state rilevate dagli investigatori su organi di informazione quali bacheche internet e quotidiani locali e riscontrate con le utenze cellulari in uso alle “ragazze”.  Appostamenti e una documentazione fotografica che ha consentito agli agenti di individuare una donna, L.B. M. di origini brasiliane ma regolarmente residente in Italia, denunciata per favoreggiamento della prostituzione.

Ogni appartamento era stato adibito a incontri sessuali a pagamento, ognuno dei quali era stato allestito inequivocabilmente a tale scopo – si legge nella nota della polizia – la palazzina era frequentata da numerosi clienti di estrazione sociale elevata provenienti da numerose città.
Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad accertare responsabilità penali da contestare ad altri soggetti che abbiano favorito o agevolato l’insediamento e l’esercizio della prostituzione in un intero stabile.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto