Latina va in scena, chiusa la II edizione. Musica, arte e solidarietà a Villa Zani

[flagallery gid=391]

LATINA – E’ calato il sipario sulla seconda edizione del galà di beneficenza Latina va in scena. Domenica sera, a Villa Zani i talenti sono stati presentati da Gioia Marzocchi, volto di Sky Inside e al timone del programma radiofonico e tv di Rai 2 con Max Giusti, e da Gianmaurizio Foderaro, giornalista e conduttore radiofonico della RAI. Una serata che ha chiamato a raccolta l’intera città di Latina, unita per la Lilt cui andrà il ricavato dell’evento.

PREMIATI – Sul palco i personaggi che con il loro lavoro portano fuori dai confini cittadini il nome della loro città di nascita e più in genere del  territorio pontino: Cinque le categorie in gara e 15 le nomination: per Cinema e Tv ha trionfato Serena Iansiti (nomination Sara Zanier, Emanuel Caserio); per Giornalismo d’inchiesta il redattore de Il Messaggero di Latina Giovanni Del Giaccio con il suo “Sangue Sporco” (nomination Angela Iantosca “Bambini a metà” e Ebe Pierini Centottanta giorni); per i Giovani Talenti Emiliano Valverde (nomination Esteban Morales, Manuel Finotti); per lo Sport Daniele Nardi (nomination Gianrìo Falivene, Fabrizio Del Monte); per l’impresa Redi Medica (nomination per Cosmari, Ortopedia Italia).

PREMI SPECIALI – Otto i premi speciali consegnati: Musica D’autore a Enrico Giaretta, Giovane Genio Musicale a Francesco Taskayali, Teatro a Luciano Melchionna, Danza a Vincenzo Persi, Cortometraggio a “Varicella” di Fulvio Risuleo (regista) e Yuri Fantigrossi (direttore della fotografia), Ricerca scientifica a Alessandra Mastrobuono Battisti, Ricerca medica a Italo Tempera, Ricerca sociale ad Alessandro Orsini

MUSICA E ARTE  – Musica in apertura della serata con  Claudio Di Cicco Andreoli, divertimnto cin Billy Bolla, il domatore di bolle di sapone, le esibizioni di Gabriele Graziani, in arte Chiazzetta, autore insieme a Di Cicco Andreoli del jingle della seconda edizione di Latina va in scena (video di Paolo Toselli), e poi la musica al piano di Enrico Giaretta per anni pianista del grande Franco Califano e dei giovani talenti ospiti della serata: Emiliano Valverde, Esteban Morales e Manuel Finotti.

Protagonista anche l’arte con l’esposizione di due artisti pontini che hanno contribuito ad impreziosire e rendere ancora più brillante il Galà di beneficenza: Roberto Andreatini ed Ersilia Sarrecchia. Andreatini, presentato dal curatore Fabio D’Achille per celebrare i primi dieci anni del Museo d’Arte Diffusa anche in questa speciale location, ha partecipato con un’esposizione di 10 sculture/installazioni che rimarranno in mostra per circa un mese.
Ersilia Sarrecchia, invece ha presentato il suo nuovo progetto “Women”, esposto in anteprima come omaggio a Latina va in scena. In questo lavoro l’artista pontina utilizza il ritratto come mezzo per interpretare la realtà della donna contemporanea. Verrà esposto integralmente il prossimo autunno nella galleria Smac a Roma, Erislia Sarrecchia ha vinto il premio internazionale T.I.N.A. Prize.

L’evento ideato e promosso dalla responsabile eventi di Villa Zani Alessai Sicari, con la collaborazione di Simona Novaga, Patricia Saurino, Fabrizio Giona e Fabrizio Troccoli, è sponsorizzato da Cosmari, Redi – Centro Medico Patologia Clinica, MixInTime, Ortopedia Italia – Officina ortopediche, Biondo Gioielleria, Mencarelli Group, Loggia – Industria e Vernici, Caffè Vergnano, Pantano, Mercedes Benz e Latina Calcio.

“Siamo contenti della riuscita di questa serata – spiegano gli organizzatori – Vedere così tanta partecipazione e soprattutto l’affetto della gente è qualcosa che ripaga gli sforzi organizzativi. Ma quello che più ci inorgoglisce è che anche quest’anno siamo riusciti a sostenere l’attività di un’associazione eccellenza del nostro territorio come la LILT. È doveroso quindi ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto, dagli sponsor alla stampa, dai collaboratori agli intervenuti. E a tutti coloro che hanno, ognuno a suo modo, contribuito alla realizzazione di questa seconda edizione. Ora, contenti dei risultati ottenuti, dobbiamo rimetterci all’opera per Latina va in scena 2016, che vorremmo fosse un po’ diversa con tante novità e piccoli stravolgimenti”.

Da sinistra Gianmaurizio Foderaro, il dottor Fabio Ricci direttore dlela Brest Unit della Asl di Latinat , la padrona di casa Alessia Sicari, la presentatrice Gioia Marzocchi e Alessandro Rossi della Lilt  sul palco di Latina va in scena

Da sinistra Gianmaurizio Foderaro, il dottor Fabio Ricci direttore dlela Brest Unit della Asl di Latinat , la padrona di casa Alessia Sicari, la presentatrice Gioia Marzocchi e Alessandro Rossi della Lilt sul palco di Latina va in scena

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto