la cerimonia

Il vescovo Crociata benedice gli operatori pastorali: “Siamo il biglietto da visita della Chiesa pontina”

Nella cattedrale di San Marco la celebrazione alla ripresa delle attività parrocchiali

2015 mandato operatori pastorali 01LATINA – «Siamo il biglietto da visita che la Chiesa esibisce a chi la cerca e la incontra». Così ieri sera, nella Cattedrale di san Marco, il vescovo Mariano Crociata ha parlato presiedendo la celebrazione per il “Mandato ai ministri e collaboratori pastorali”. Nella sua omelia, Crociata ha rimarcato cosa vuol dire essere ministri e operatori pastorali: «Siamo stati scelti; siamo dei chiamati. Tutto ciò che possiamo fare nella Chiesa non è una nostra benevola concessione; e nemmeno un prestigio di cui portare vanto o un potere da esibire e usare nelle relazioni con gli altri. Il nostro essere qui e le varie forme di servizio che riusciamo a prestare nelle nostre comunità e nei vari settori della vita diocesana sono espressione del nostro amore alla Chiesa». Concetti resi più espliciti quando ha aggiunto che «non ci siamo per assolvere a dei servizi a vantaggio di noi stessi, per ottenere una qualche gratificazione, anche se dobbiamo curare la nostra edificazione e la crescita del nostro organismo credente».
Ai numerosi operatori pastorali presenti, giunti dai vari centri della diocesi, ma anche agli stessi ministri concelebranti, il Vescovo ha voluto ricordare che «l’obiettivo unitario che ci viene indicato è inscritto nei compiti ordinari propri della vita della Chiesa: la catechesi e la formazione cristiana, la celebrazione dei sacramenti e la preghiera, le relazioni fraterne e la carità.

RIVITALIZZARE  – Dentro questo cammino ordinario la Chiesa oggi ci chiede di trovare dei filoni nuovi di rivitalizzazione dell’esistenza cristiana e della presenza della fede nel mondo di oggi, primo fra tutti un ascolto che diventi stile di vita, modo di sentire, attitudine di fondo, forma di esistenza alla presenza di Dio e dei fratelli».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto