OPERA PRIMA

Una donna è la protagonista de “L’ultimo giorno di un condannato a morte”

Il racconto di Victor Hugo in scena a Latina per dire "no" alla pena di morte

l'ultimoLATINA – Opera Prima Teatro presenta “L’ultimo giorno di un condannato a morte” dell’Associazione Culturale Compagnia Il Gruppo dell’Arte, per la regia di  Danilo Proia. Con: Elisabetta Femiano e Agnese Chiara D’Apuzzo. L’appuntamento è mercoledì 25 e giovedì 26 novembre alle 21 al teatro OperaPrima di Via dei Cappuccini,76

””Vendicare è dell’individuo, punire è di Dio. La società sta nel mezzo, il castigo è al di sopra. La vendetta al di sotto. Niente di così grande o di così piccolo Le si addice. Essa non deve ‘punire per vendicarsi’ ma ‘correggere per migliorare'”. Così scriveva Victor Hugo nel 1829 nel racconto “L’ultimo giorno di un condannato a morte”, un vero e proprio manifesto contro la pena di morte.
A riprendere il monito del grande autore francese, proprio a ridosso della data in cui si celebra la Giornata mondiale contro la pena di morte sarà l’Associazione culturale Compagnia Il Gruppo dell’Arte che per l’occasione ne porterà in scena un adattamento:  “Nel racconto di V. Hugo – si legge nelle note di regia – il condannato a morte è un uomo. Nel nostro spettacolo abbiamo voluto che l’interprete fosse una donna. Per lei la morte sarà orribile, senza scampo, ma l’unica cosa alla quale resterà aggrappata con forza sarà il grido di disperazione che trasmetterà con ricordi, suoni, e gesti verso una platea silente. Ma non è sola”.

CONTRO LA PENA DI MORTE – “L’ultimo giorno di un condannato a morte”, che fa parte della rassegna “Emergenze e Dintorni della scena” di Opera Prima Teatro, si propone di accelerare il percorso già avviato da secoli per l’abolizione della pena di morte tanto che lo spettacolo gode del patrocinio di Amnesty International. Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro.
Per info e prenotazioni 347.7179808 o 347.3863742 oppure 333.7306842
Biglietto: 10€

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto