Il caso

Daspo a un tifoso, potrà tornare allo stadio tra 32 anni

Finito in carcere per un cumulo di pena, deve scontare sei anni e pagare 15mila euro

Polizia - Celerini all'assalto

LATINA- La prossima partita della sua squadra del cuore la potrà vedere tra 32 anni e da ieri è in carcere. Gli agenti della Digos e della Squadra Mobile di Latina hanno arrestato un tifoso di 30 anni della Juve Stabia, squadra che milita nel campionato di Lega Pro, ma che è residente a Latina. F.D.V., queste le sue inizialiha violato così tante volte il divieto di accedere alle manifestazioni sportive, a cui era sottoposto che alla fine dovrà scontare un cumulo pene detentive di sei anni e otto mesi. La misura restrittiva è stata emessa dal Tribunale di Torre Annunziata in provincia di Napoli e il provvedimento è stato notificato dagli investigatori pontini che lo hanno arrestato a Camposano in provincia di Napoli dove si trovava in un alloggio di fortuna. Il primo Daspo per F.D.V. è stato emesso nel 2007 dal Questore di Napoli e l’uomo oltre ad aver violato gli obblighi di firma più volte non ha rispettato il provvedimento. Oltre al carcere per lui c’è anche una multa di 15433 euro.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto