rischio ambientale

Formia, reflui industriali sversati in mare, scatta il sequestro

Operazione della Guardia costiera a tutela dell'ambiente

guardia costiera sequestroFORMIA – A Formia i controlli della guardia costiera in un insediamento industriale hanno permesso di scoprire l’immissione illecita di reflui a mare attraverso scarichi abusivi. Il controllo è scattato nell’ambito dell’attività a tutela dell’ambiente costiero e marino svolta dai militari. Immediata la scoperta: nonostante dalle verifiche amministrative risultava fosse stata negata l’autorizzazione all’immissione in mare, gli scarichi industriali finivano nel Golfo. Un reato aggravato aggravato dal fatto che l’area è classificata come sensibile ai fini ambientali.

“Unitamente ai tecnici dell’ARPA Lazio, sono stati effettuati i prelievi per i campionamenti di rito ed è stata intimata l’immediata intercettazione/chiusura degli scarichi a mezzo di flange cieche cementizie, nonché a sottoporre a sequestro penale preventivo l’intero sistema drenante”, si legge in una nota. E’ stata riscontrata anche la mancanza di autorizzazione ambientale connessa con le immissioni in atmosfera. Denunciato alla Procura della Repubblica di Cassino il rappresentante legale dell’insediamento industriale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto