dal 14 al 16 ottobre

Latina, Nicolas Vaporidis apre la stagione del Teatro Moderno

L'attore romano sul palco in "Finché giudice non ci separi".

LATINA – Prende il via con una  commedia interpretata da Nicolas Vaporidis, la stagione del Teatro Moderno di Latina. L’attore romano di Notte prima degli Esami, Tutto l’amore del mondo e Maschi contro Femmine (solo per citare alcune famose pellicole) sarà sul palcoscenico di Via Sisto V  in compagnia di Luca Angeletti, Augusto Fornari, Toni Fornari, in “Finché giudice non ci separi”. (Nel video-selfie il direttore del teatro Moderno Gianluca Cassandra con i  protagonisti dello spettacolo)

gianluca-cassandra

Il direttore del Moderno, Gianluca Cassandra

“Un grande spettacolo  – sottolinea il direttore Gianluca Cassandra –  per dare il benvenuto all’ormai numeroso e fedele pubblico del teatro”. Con la novità che lo spettacolo debutterà di venerdì, il 14 ottobre: “Abbiamo deciso di allungare la tenuta di ogni titolo, che infatti sarà rappresentato per tre giorni. Questo è un motivo di grande orgoglio, significa che contiuità e la serietà nel lavoro e nelle pianificazione danno i loro frutti.”

“Finchè giudice non ci separi” racconta la storia di Mauro, Paolo, Roberto e Massimo, quattro amici, tutti separati.
Massimo è fresco di separazione e ha appena tentato il togliersi la vita. Il giudice gli ha levato tutto: la casa, la figlia e lo ha costretto a versare un cospicuo assegno mensile alla moglie. Con quello che resta del suo stipendio si può permettere un appartamento di 35 mq, ammobiliato Ikea. I tre amici gli stanno vicino per rincuorarlo e controllare che non riprovi a mettere in atto l’insensato gesto.

Al centro della commedia dunque una riflessione sulla separazione, tra sensi di colpa, arrabbiature, disperazione, ironia e sarcasmo, mentre l’inaspettata e sorprendente presenza della vicina di casa di uno di loro, interpretata da Laura Ruocco, stravolge il già precario equilibrio del gruppo e costringe tutti alla riflessione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto