di e con Angela Iantosca

La mafia uccide solo d’estate, la serie

In onda dal 21 novembre su Rai Uno. L'incontro con Pif

fullsizerender
LATINA – Da “assistente volontario schiavo” (come ha dichiarato simpaticamente in conferenza stampa) de “I cento passi” a regista e ora voce narrante della serie “La mafia uccide solo d’estate”, tratta dal suo primo film. Pif torna in tv, da lunedì 21 novembre, questa volta su RaiUno, per raccontare la mafia a Palermo alla fine degli anni Settanta.

Per lui un sogno che si realizza.
Pif per raccontarci quegli anni usa il suo modo di osservare il mondo intorno e soprattutto la mafia: con l’uso del grottesco, con ironia, facendoci scoprire quanto sono ridicoli i mafiosi, perché presi da se stessi e dal loro “potere”.
Una serie tv necessaria la sua, che permetterà di avvicinare agli spettatori, attraverso la loro umanizzazione, giudici, super poliziotti che la storia, i racconti hanno reso distanti da noi e troppo eroi… Ma è proprio qui che sbagliamo.
Ascolta la rubrica a cura di Angela Iantosca in onda alle 11 il mercoledì (e in replica il sabato) su Radio Luna
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto