la nota

Olimpia e Starter, intreccio malato tra politica e sport, intervento di Latina Bene Comune

Il Movimento: "Solidarietà ai tifosi. Difendiamo lo Sport che insegna regole e rispetto"

coletta-gavaLATINA – L’amore per lo sport e il tifo non possono essere intaccati dalle vicende giudiziarie che hanno travolto mezza Latina. Latina Bene Comune, il movimento civico nato pochi mesi fa e ora al governo con il sindaco Damiano Coletta, interviene  dicendosi “solidale con il mondo dello Sport di Latina”, dove la parola sport è scritta volutamente con la maiuscola. Perché sia chiaro il concetto che quella da difendere è “la Cultura dello Sport che si fonda sul senso di aggregazione, sulla sportività e il rispetto delle regole, che insegna una sana competizione, che è divertimento e spirito di squadra, ma soprattutto rispetto dell’altro, sia esso compagno di squadra o no.  Sport come maestro di vita, come strumento di integrazione sociale, come esempio e insegnamento ai nostri giovani”.

“Alla luce delle gravi vicende di cronaca che hanno investito la città di Latina e che hanno visto coinvolto il mondo dello Sport, Latina Bene Comune sente il dovere di esprimere solidarietà verso i tifosi e sostenitori di tutte le squadre sportive della città”, si legge in una nota del Movimento arrivata oggi a poche ore dalle dimissioni del presidente della società Us Latina Calcio Pasquale Maietta e a qualche giorno dall’arresto (e successiva remissione in libertà per errore materiale negli atti) del titolare e dell’amministratore unico della Nuoto 2000 Silvano Spagnoli e Roberto Pellegrini, concessionari delle piscine del Palazzetto dello sport (di cui non pagavano le utenze). “Nessun processo giuridico o mala gestione può intaccare lo spirito del vero tifoso del Latina Calcio come delle altre squadre che, in altre discipline sportive, rappresentano la nostra città, a livello nazionale e locale”.

Il timore è che lo sport possa ingiustamente “uscire da questa gravissima vicenda penalizzato e ingiustamente demonizzato”.

Il movimento – conclude la nota di Lbc –  si stringe quindi attorno ai tifosi, ai bambini che praticano lo sport, a tutti gli addetti ai lavori, persone che sono state penalizzate e rese vittime di un sistema malato, affinché con il loro impegno possa emergere sempre il valore sano della sportività che anima ciascuno di noi nel coltivare una sana passione per lo Sport e per la squadra del cuore, che deve essere anche e soprattutto amore verso questa città che è stata ingiustamente ferita.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto