SUPERLEGA

Top Volley: domenica in trasferta sul campo di Padova

Altro scontro diretto per la corsa ai playoff scudetto domenica 12 alle 18.00 alla Kioene Arena

LATINA-  Dopo la trasferta vittoriosa sul campo di Sora che ha permesso alla Top Volley Latina di aggiungere 3 punti importanti in classifica di regular season, affiancando così la formazione di Ravenna e sorpassando Molfetta si ritrova a soli 3 distanze dall’ottava in classifica Vibo, per credere ancora nei playoff. Una gara giocata con maggiore continuità, come spesso ha chiestoil tecnico pontino e la consapevolezza del proprio potenziale, ora si pensa alla sfida di domenica in trasferta sul campo della Kioene Padova. I commenti dei fratelli Bagnoli dopo la nona giornata di ritorno del PalaGlobo, il vincitore tra i due Daniele Bagnoli soddisfatto dei suoi uomini “Sono molto contento del risultato. Vincere 3-1 e non 3-0 mi ha dato la possibilità di provare nuovi giocatori che hanno dato un contributo molto importanti per l’economia della squadra. Questa vittoria è per noi un gran bel passo in avanti e di questo non posso che essere contento” giocando bene la carta Ishikawa e Penchev, mentre il fratello minore Bruno Bagnoli non può far altro che congratularsi con  Latina e i suoi complimenti vanno il regista di casa Daniele Sottile “Latina questa sera ha meritato di vincere in virtù di un ottimo cambio palla mentre noi non siamo riusciti a metterli troppo in difficoltà. Ho un po’ di rammarico per il primo set, dove abbiamo attaccato benissimo il pallone ma non siamo riusciti a fare abbastanza break point per portarlo a casa sciupando così l’occasione di prendere almeno un punto e muovere la classifica. Complimenti a Latina che ha fatto una bellissima partita con Sottile che ha diretto magistralmente i propri giocatori. Noi speriamo per la prossima gara di recuperare i nostri effettivi perché con questo ritmo avere la rosa completa è un’arma a favore”.

Dopo la trasferta padovana, Latina ospita Perugia tra le mura amiche del PalaBianchini  in diretta Rai Sport 1 alle 20,30 domenica 19 febbraio alle 18.00, nella 12esima giornata di SuperLega UnipolSai arrivano al palazzetto in via dei mille la formazione della Revivre Milano per poi chiudere  il girone di ritorno con la trasferta di Vibo. Molti ancora gli scontri diretti tra le squadre che lottano per entrare tra le prime otto e avere la possibilità di disputare i playoff scudetto. Piacenza con la vittoria del posticipo di ieri sera sul campo di Vibo arriva a 37 punti, Milano abbandona in anticipo la corsa ai playoff mentre Padova e Sora nonostante le speranze sono troppo indietro. Rimangono invece in gioco Vibo, Ravenna, Latina e Molfetta a giocarsi un solo posto rimasto a disposizione.

Diamo uno sguardo alle statistiche: Giulio Sabbi con la maglia Exprivia Molfetta resta in cima ai miglior marcatori del campionato con 482 punti, seguito a ruota da Fernando Hernandez tra le fila di Piacenza a quota 447, Maurice Torres di Ravenna ne registra invce 402, anche Radzivon Miskevic che ha trascinato i suoi nel derby di mercoledì contro Latina conta 387 punti. Tsvetan Sokolov con la capolista Civitanova conta 386 punti seguito dalla volpe pontina Alessandro Fei con 324 al nono posto. Con una gara in meno Fernando Hernandez  è leader negli ace con 46, seguito da Giulio Sabbi con 44, Luca Vettori in gialloblu 42, lo Zar d’Italia Ivan Zaytsev  con la maglia di Perugia prossima ospite al PalaBianchini ne ha firmati 40; Fei invece 20. A muro svetta Tsvetan Sokolov con 53 che precede la coppia composta da Marko Podrascanin e Fabio Ricci a 50; sesto posto per il centrale pontino Andrea Rossi con 45 a seguire il compagno Carmelo Gitto a 43. Per quanto riguarda le statistiche di squadra invece, in attacco al comando rimane sempre Civitanova con il 57,5% di palle positive, seguita da Trento 52.3%, Piacenza e Perugia 52%; sale all’ottava posizione Latina con il 47,5%. Negli ace prima Modena con una media set di 2.03 (175 con 417 errori), seguita da Civitanova con 1.75 (142 con 387 errori), Perugia 1.60 (134 con 363 errori) e Molfetta a 1.60 (155 ace contro 318 errori), 14esima Latina con 1.01 (89 con 294 errori). Verona è in testa nei muri con una media di 2.57 (198), seguita da Perugia 2.49 (209), e Ravenna 2.41 (210), settima Latina con 2.25 (198). I pontini sono la seconda squadra che ha commesso meno errori con una media a set di 5.36, dietro a Vibo 5.19 e davanti a Sora e Monza 5.70. Tra le curiosità Latina rimane la squadra che ha disputato più tiebreak, ben 8 di cui 3 vinti e 5 persi, a 7 ci sono Modena che li ha vinti tutti e Vibo (4-3); quinto set favorevole anche per Piacenza che ne ha vinti 5 su 5 l’ultimo proprio al PalaBianchini, invece sfavorevoli per il fanalino di coda Milano che ne ha persi 4 su 4. Latina è anche leader  nel numero di set disputati Ravenna con 88, precede Ravenna 87, Modena e Molfetta 86.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto