la storia

“Vi racconto Vittoria, donna meravigliosa e libera”: Angela Iantosca e l’ultimo libro diverso ma non troppo

La giornalista di Latina esperta di mafie ha lavorato un anno con l'attrice che all'anagrafe era Giuseppe

Angela Iantosca con Vittoria Schisano. Mella busta la prima copia del libro

LATINA – Occhi azzurri, un corpo esile e un gran sorriso, liberatorio: “Vittoria è bellissima, anche struccata. Ed è soprattutto una bellisima persona, raccontare la sua storia è stato un privilegio e un’ importante esperienza umana oltre che professionale”. Angela Iantosca (autrice su Radio Luna e su questo sito di Radio Libera) ci racconta qui “La Vittoria che nessuno sa” il libro appena pubblicato (Sperling & Kupfer) e scritto a quattro mani con Vittoria Schisano, nata Giuseppe, a Pomigliano D’Arco in provincia di Napoli.

“Sono abituata ad occuparmi di mafie – dice la giornalista pontina – ma questa storia non è poi tanto lontana da quelle che racconto nei miei libri. E’ la storia di un bambino a metà, con un grande disagio, cresciuto tra mille ostacoli e con un solo desiderio: diventare la donna che ha sempre visto riflessa nello specchio”.

Il racconto di una battaglia contro i pregiudizi e per conquistare il diritto ad essere sé stessi.

ASCOLTA Angela Iantosca

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto