la scomparsa

L’eredità di Giancarlo Bovina nel blog Sublimes

Il geologo ambientale: "Il paesaggio scioglie i nodi e nutre l'anima"

LATINA – “Esplorare per me significa ritrovare la sacralità del luogo. E’ questa la scoperta che amo condividere”. Lo raccontava nelle pagine del suo blog Sublimes, Giancarlo Bovina, il geologo ambientale di Latina scomparso sabato nella Tuscia dopo essere precipitato in un dirupo mentre era in escursione da solo nella Selva del Lamone.

Oggi le sue parole sono un’eredità spirituale illuminante e sono uno spunto di riflessione. Bovina amava profondamente la natura, e non si stancava di esplorarla; considerava l’ assidua frequentazione del paesaggio, terapeutica. I boschi, l’acqua, tornano nelle sue descrizioni come fonte benefica.

“E’ una riserva di benessere che possiamo portare con noi (nell’ordinaria tensione), quando le relazioni con natura ed equilibri naturali vengono interrotte o disturbate dallo stress e dai disturbi del quotidiano –  concludeva – raccontando di aver osservato “gli effetti benefici prodotti dalle diverse esperienze di contatto con la natura”  e di aver poi “trovato  la conferma in una vasta letteratura e molteplici pratiche terapeutiche, di come la frequentazione del paesaggio, dei suoi luoghi, possa offrire benessere fisico e psichico; nella sua complessità il paesaggio, sciogliendo nodi e durezze del corpo e della mente, nutre l’anima appagandoci e riequilibrandoci”.

Alle sue conoscenze scientifiche ha affiancato quelle letterarie e una speciale sensibilità di interpretare il paesaggio che lo ha spinto a studiare percorsi non solo per sé, ma a proporne l’esplorazione ad altri appassionati di natura. Da qui l’idea di Sublimes: da sub e limes per indicare “l’esperienza della scoperta di ciò che è poco lontano dal percorso tracciato, sul limite del conosciuto”.

Ha lasciato la vita in uno dei luoghi che più amava. L’ultimo saluto si terrà alle 11 di mercoledì 3 maggio nella Chiesa di San Francesco a Latina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto