5 stelle

Chiusura della campagna elettorale per Lecizio Parlagreco al Circeo

Sarà presente Gaia Pernarella

SAN FELICE CIRCEO – Colpo di scena per la chiusura della Campagna elettorale di Lecizio Parlagreco, Candidato Sindaco per Circeo 5 Stelle, giovedi 8 alle 19:30 nella piazza del Centro Storico di San Felice Circeo, alla presenza di Gaia Pernarella, Portavoce Regione Lazio del M5S.
A causa delle consultazioni nazionali per le modifiche al sistema elettorale, Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza della Rai, non potrà venire come invece previsto, ma invierà il suo contributo con un video che sarà proiettato su un maxi schermo a far da scenario all’incontro.
Sarà una vera e propria Assemblea cittadina sul Tema “La Cultura del Turismo, il Turismo della Cultura”, dove si metteranno in gioco le competenze sul Turismo, mantenendo l’impronta data da Lecizio Parlagreco a tutta la sua corsa alle Amministrative, che è una cordata di professionalità con l’obiettivo di formare la cittadinanza su diversi argomenti scottanti e soprattutto di restituire competenze e consapevolezza a chi dovrà dare un consenso informato.
Il Circeo è un gioiello d’Italia ed ha Risorse che vanno recuperate e promosse. E i dati attuali non sono confortanti né sul territorio tantomeno nel nazionale.
il Movimento 5 Stelle si sta impegnando però per una Inversione di Marcia.
“In Italia – spiega la Pernarella – il Turismo è considerato come la principale industria del benessere eppure ci stupiremo nel sapere che quello culturale è inferiore a quello tedesco, francese, Regno Unito e Spagna. Sembra incredibile ma l’indice di ritorno economico sugli assett culturali, calcolato sui siti UNESCO è 16 volte inferiore a quello statunitense, 4 a quello francese. Addirittura il numero dei Turisti, che visita il Bel Paese, è inferiore di 35 milioni al numero di quello che visita i cugini transalpini. Il dato più drammatico però è che nessuno dei principali musei italiani entra in classifica per visitatori o fatturato con la Galleria degli Uffizi solo al 27* posto in una classifica guidata dal Love di Parigi, con quasi 10 milioni di visitatori l’anno rispetto a quasi 2 del Museo fiorentino. Sono dati che abbiamo appreso da un saggio pubblicato da Stefano Rodotà – conclude la Portavoce M5S – ma che ben raccontano, dietro freddi numeri, la situazione turistica italiana: una Ferrari, usando un gergo automobilistico, che viaggia alla velocità di un’utilitaria e che quando accelera, secondo le proprie potenzialità, più spesso rischia clamorosi fuoristrada a causa dell’incapacità di chi si trova alla guida”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto