la foto

Le scalette della Questura da punto di incontro a luogo di degrado

Appello al Questore del fotografo Mirabella: "Recuperiamolo è architettura razionalista"

L’appello del fotografo Mirabella

LATINA –  Per chi abita a Latina non sarà difficile riconoscere nella foto, l’angolo dell’edificio della Questura tra Corso della Repubblica e Piazza Roma. Per i tantissimi ragazzi che si riversano nella zona dei pub, sono semplicemente  le scalette,  e i dissuasori (i paletti  con le catene) montani da un paio d’anni a protezione dell’edificio non sono bastati. L’angolo è ormai punto di ritrovo fisso e in questo non c’è nulla di sbagliato. Non è tanto il sedersi sulle scale, infatti, il problema (da sempre i ragazzi sono in cerca di spazi da condividere per fare due chiacchiere magari fino a notte fonda). A disturbare, è la pessima abitudine di abbattere i paletti vandalizzando le cose comuni, e lasciare l’area degradata, ridotta  a vero vero e proprio immondezzaio, con bicchieri (di vetro e plastica), cicche, carte e altri rifiuti sparsi in giro.

Lo stato delle cose è ben testimoniato da questo scatto del fotografo professionista Tonino Mirabella che lancia un appello al nuovo questore Carmine Belfiore: “Signor Questore a Lei che è appena arrivato nella nostra città, chiedo di intervenire per recuperare un angolo tra i più interessanti della nostra Architettura Razionalista”.

I LAVORI  – Per la cronaca, l’edificio è di proprietà della Provincia  e i lavori di restauro e ristrutturazione sono terminati da pochi giorni nella parte interna e cominciati sulla facciata dell’edificio di Fondazione. Entro fine mese coinvolgeranno anche la scalinata, con il rifacimento dei marmi e di quello che un tempo era il vecchio ingresso della Questura. Sperando possano durare nel tempo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto