abilità diverse

In Portogallo e a Latina: arrivano gli stage per quattro ragazzi a sviluppo atipico

L'Aipd di Latina: "Tante difficoltà ma non ci arrendiamo"

LATINA – Lorenzo e Valerio  sono volati in Portogallo per uno stage di tre settimane, mentre Francesca e Andrea lavoreranno per 12 mesi a Latina. “Sono  i passi da gigante che la nostra sezione di Latina sta compiendo nonostante le difficoltà. Ma non ci si arrende”,  dicono dall’Associazione Italiana Persone Down che ha all’attivo già due stage lavorativi in Spagna nella primavera del 2016 e altri due nel 2017.

“I nostri ragazzi hanno ottenuto un inserimento lavorativo presso una catena di supermercati, inoltre, grazie alla collaborazione con l’ AIPD Nazionale, hanno avviato stage e tirocini lavorativi”, racconta la presidente Samantha Meini. – E ora si sta programmando l’avvio del progetto Residenzialità ovvero la possibilità per gli adulti di andare a vivere da soli. Non siamo utopici nelle nostre iniziative, ma ambiziosi perché crediamo nei nostri ragazzi. Le nostre attività, però, garantiscono solo una parte delle opportunità che possiamo loro offrire, ma molto può essere loro assicurato grazie anche alla collaborazione con le altre Associazioni e partner presenti nel territorio comunale”.

L’associazione nata a dicembre del 2013 da un gruppo di genitori per offrire  opportunità ai propri figli, consapevoli delle potenzialità possedute dai giovani affetti dalla Sindrome di Down,  ha attivato nel tempo i primi percorsi all’autonomia: Merendiamo, fino agli 8 anni; Esploratori dai 9 anni ai 13 anni; Club, dai 14 anni ai 18 anni; e l’Atl’ dai 18 anni in poi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto