cronaca

Pastore ucciso, fatto a pezzi e chiuso in due buste: il ritrovamento oggi

I carabinieri scoprono i resti in una cavità raggiunta dagli speleologici del Cnsas

LATINA – E’ stato trovato in una cavità di montagna a Lenola, chiuso in due buste e fatto a pezzi, il corpo di Armando Capirchio, un  pastore di Vallecorsa in provincia di Frosinone scomparso il 23 ottobre scorso. Il ritrovamento è avvenuto in località Ambrifi, nel comune pontino che confina con il comune ciociaro. Sono stati i carabinieri che nel corso delle indagini avevano arrestato Michele Cialei, a scoprire i resti con l’ausilio degli speleologi del soccorso alpino.

Le operazioni non sono state semplici nella zona impervia. Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio intervenuto su richiesta del Comando provinciale dei Carabinieri di Frosinone ha perlustrato alcune cavità e solo dopo diverse ore di ricerca condotte da alcune squadre formate da tecnici speleologici e da tecnici alpini ha raggiunto la grotta dove sono stati rinvenuti i resti. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

3 Commenti

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto