rifiuti

Rida Ambiente chiude a Pasqua, Latina e gli altri Comuni rischiano l’emergenza

L'azienda comunica urgenti lavori di manutenzione dell'impianto di Aprilia

LATINA – Rida Ambiente chiuderà a Pasqua, da sabato 29 a e fino a Lunedì di Pasquetta (riapertura prevista martedì) per effettuare “urgenti lavori di manutenzione dell’impianto” di Aprilia. Una comunicazione che equivale a emergenza non solo a Latina ma anche in molti comuni pontini che utilizzano lo stesso impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti solidi urbani.  Con Rida si fermerebbe infatti la raccolta della spazzatura con il rischio di vederne in strada cumuli.

La notizia è arrivata con posta certificata questa mattina alla Abc. Che cosa succederà? L’ultima volta  che proprietario di Rida Fabio Altissimi aveva comunicato la chiusura dopo i controlli dell’Arpa che avevano segnalato irregolarità, c’era voluta un’ordinanza della Presidente della Provincia Eleonora della Penna che minacciava una denuncia per interruzione di pubblico servizio a farlo tornare sui suoi passi. Oggi al vertice della Provincia siede Giovanni Bernasconi a cui toccherà gestire la patata bollente. Il caso comunque è già all’attenzione della Prefettura oltre che dei Comuni (18) coinvolti.

La mancata raccolta dei rifiuti nei giorni di Pasqua e Pasquetta, quando la quantità cresce esponenzialmente, preoccupa tutti e non poco. Il  Sindaco di Latina invita la cittadinanza a limitare il più possibile e solo per il necessario lo smaltimento di rifiuti nei giorni su indicati.

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    29 Marzo 2018 alle 11:37

    Perché continuate con il dire che si rischia l’emergenza rifiuti solo e soltanto nei periodi festivi?, scusami in varie zone in Italia c’è una discarica a ciel aperto di qua e di là non si fa altro che gettare i rifiuti in ogni ove e però, ce ne usciamo che la ridambianente chiude i battenti per pasqua e pasquetta si rischia l’emergenza. “Misteri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto