Canile di Latina, pace fatta con il Comune

I volontari: "Tutto chiarito, stringiamo i denti in attesa del contratto"

LATINA – Il canile comunale di Latina dove sono ospitati circa 700 cani ha ricevuto dall’amministrazione comunale un  acconto sulle somme non versate per i primi cinque mesi dell’anno. Pace fatta, dunque, al termine di una commissione congiunta che ha preso in esame il caso dopo il grido dall’allarme lanciato dai volontari ormai senza soldi per comprare l’essenziale. L’ente che ha illustrato o macchinosi passaggi che hanno portato al disagio, si è anche impegnato a versare un acconto mensile per i mesi a venire, fino a quando non sarà firmato il contratto.

“Con fatica si prosegue con l’obiettivo consueto: il benessere dei cani”, dicono dall’Associazione Amici del Cane di Latina, la Onlus che gestisce il Canile di Latina per conto del Comune, che con l’acconto ha pagato “le incombenze più urgenti”.

“L’Amministrazione Comunale  – dicono ancora gli Amici del Came – ha comunicato che per la firma del contratto ci vorrà ancora qualche mese, dovremo stringere i denti ancora per qualche tempo per far quadrare i conti, ma siamo sollevati nell’aver constatato l’impegno da parte dell’amministrazione comunale a mantenere aperto il dialogo. La speranza è di non dover vivere più situazioni di estrema difficoltà”.

1 Commento

1 Commento

  1. Roby

    23 Maggio 2018 alle 15:30

    Purtroppo i cani non parlano , non votano, e non partecipano ai talk show.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto