un indagato nell'inchiesta

Carabiniere morto a Minturno, primo rapporto della Asl

Al punto di primo soccorso eseguiti due elettrocardiogrammi con esito negativo

MINTURNO – Il medico che era in servizio al Punto di primo soccorso di Minturno sabato pomeriggio è stato iscritto sul registro degli indagati come atto dovuto nell’inchiesta della Procura della Repubblica di Cassino sulla morte del carabiniere Domenico Pappa, il 51 enne in servizio presso la stazione del Sud Pontino morto a poche ore da una visita effettuata nella struttura sanitaria. Il militare avvertiva un forte malessere, ma nulla di grave, tantomeno che facesse presagire la drammatica fine poche ore più tardi, era stato rilevato dal personale sanitario, salvo un rialzo pressorio che aveva spinto il medico ad eseguire due elettrocardiogrammi e a prescrivere successivamente un diuretico subito somministrato.

E’ la Asl di Latina a chiarirlo in una prima relazione inviata alla Regione Lazio su richiesta dell’assessore alla sanità Alessio D’Amato, specificando che gli esiti dei due elettrocardiogrammi erano entrambi negativi. Pappa sarebbe stato consigliato di restare per tenere monitorata la pressione, ma avrebbe invece preferito firmare per tornare a casa.

Ieri è stata svolta l’autopsia sul corpo e sono stati effettuati tutti gli esami previsti in questi casi, nulla fino ad ora è trapelato sui risultati.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto