prostituzione

Latina, case a luci rosse in Via Don Torello, arrestate due donne

"Via vai di donne e trans": la segnalazione dei residenti ai carabinieri fa scattare l'inchiesta

LATINA – Arrivavano da mezza Italia, prostitute e trans per ricevere clienti di Latina e provincia in due appartamenti di Via Don Torello, nell’edificio bianco noto con il bastimento. Un bel giro pubblicizzato anche attraverso una bacheca on line di appuntamenti dove si poteva scegliere. Lo strano, ma inequivocabile via vai da questi locali ha però insospettito un residente aprendo la strada all’indagine dei carabinieri del Norm di Latina che ha portato agli esiti di oggi, con l’arresto disposto dal gip del Tribunale, Pierpaolo Bortone di due donne di origine colombiana residenti a Napoli accusate di sfruttamento della prostituzione. In quelle case, erano loro a sistemare le stanze per le prestazioni, a  ricevere i clienti e ad assegnarli a seconda delle preferenze sessuali, alle squillo.

I particolari dell’inchiesta coordinata dal procuratore Daria Monsurrò sono stati illustrati dal comandante della Compagnia maggiore Carlo Maria Segreto e dal sottotenente Antonio Calabresi che guida il Norm.

ASCOLTA SEGRETO

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto