a due mesi da via

Donazione degli organi, a Latina crescono i “si” sulla carta d’identità

Quasi la metà delle persone che ha rinnovato il documento ha dato il consenso

LATINA – A Latina crescono le persone che prestano il loro consenso alla donazione degli organi e che lo fanno ufficialmente, grazie alle novità che riguardano la carta di identità. Negli ultimi due mesi, infatti, il 44,56% degli utenti maggiorenni ai quali è stato rilasciato o rinnovato il documento, ha detto “si”. Un progresso notevole, rispetto al 25% dei primi giorni, quando la maggior parte dei cittadini preferiva non decidere, riservandosi una scelta in futuro. Non baste, però. L’obiettivo è arrivare ad una maggioranza schiacciante, facendo aumentare ancora di molto la schiera dei potenziali donatori.

“Donare è un gesto di solidarietà, ma è soprattutto una scelta consapevole che può salvare una vita – ha spiegato la vicesindaco Maria Paola Briganti ricordando in occasione di un incontro-dibattito che si è tenuto nella sala De Pasquale del Comune che da circa due mesi l’Amministrazione di Latina ha scelto di sposare il progetto “Una scelta in Comune”, percorso partito nel 2012 in Umbria –  Oggi viene, infatti, offerta la possibilità ai nostri cittadini di esprimersi, al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità, su una scelta così importante non solo dal punto di vista personale ma anche da un punto di vista socio-culturale”. Il primo bilancio è positivo:  “L’impegno dell’Amministrazione è di proseguire con campagne di sensibilizzazione e comunicazione, perché donare significa dare speranze a un’altra persona che altrimenti non ne avrebbe”.

Al dibattito hanno preso parte la dirigente del Servizio Demografici e Statistici del Comune di Latina Daniela Ventriglia, Rita Visini (Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Centro Nazionale Trapianti), il direttore UOC Anestesia e Rianimazione del Dea II livello di Latina, Carmine Cosentino, e Luisa Mobili, consigliera comunale e referente per Latina della rete Città Sane.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto