volley

#Accendiamoilrispetto a Lamezia Terme con i campioni della Top Volley Latina

Insieme ad Abbvie si sensibilizzano i giovani su tematiche come il cyberbullismo

LATINA – Una crescente adesione e grande partecipazione ha registrato il nuovo appuntamento di #Accendiamoilrispetto, progetto realizzato da Top Volley Latina in parternship con AbbVie per sensibilizzare gli studenti sulle tematiche del cyberbullismo e sul rispetto declinato a 360 gradi, nei confronti delle persone, dell’ambiente e della sostenibilità nei diversi ambiti della vita: scolastico, sportivo e sociale. La tappa di lunedì a Lamezia Terme davanti a oltre 200 ragazzi è stata la ventiduesima dell’iniziativa, giunta alla quarta edizione, che ha portato i campioni del Club pontino con gli esperti di AbbVie, azienda biofarmaceutica globale, a incontrare complessivamente circa 8.500 studenti. L’appuntamento in Calabria ha visto la partecipazione degli atleti Daniele Sottile e Simone Parodi della Top Volley Latina al fianco di Davide Marra e Luca Presta, due giocatori del Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Avversari la domenica sul campo di gioco, ma insieme in prima fila il giorno successivo per raccontare la loro esperienza ai ragazzi. L’evento si è svolto in uno stabile sequestrato alla malavita organizzata e concesso all’associazione Lucky Friends di Lamezia Terme, che con il proprio gruppo di operatori si occupa di avviare allo sport gli atleti speciali con disabilità intellettive e relazionali. “Parlare ai ragazzi non è mai tempo perso, in passato il bullismo era limitato al piccolo nucleo di persone, al massimo al paese, oggi con la rete si trasmette al mondo – ha spiegato Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro e saggista – purtroppo sempre più spesso le famiglie delegano al web l’educazione dei figli e la stesse rete che poi li ruba”. Luigia Spinelli, pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Roma ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa. “Si tratta di un progetto che dura nel tempo, il dialogo con i ragazzi è fondamentale e #Accendiamoilrispetto è un modo giusto per parlare di tematiche così delicate. L’articolo 3 della Costituzione è un perno importante, siamo tutti uguali di fronte alla legge”. Alessandra Ruberto, procuratore capo del Tribunale per i minori di Catanzaro ha spiegato gli strumenti per intervenire aggiungendo che anche la semplice esclusione può considerarsi un atto di bullismo. Maria Gaetana Ventriglia, vice commissario di Polizia del Commissariato di Lamezia Terme, ha posto l’attenzione sulle fasce deboli, invitando i presenti a dire no alla violenza. “Ogni volta che mi trovo a partecipare agli incontri di #Accendiamoilrispetto provo sempre una notevole emozione, Il cyberbullismo è subdolo, molto pericoloso ed è importante che i ragazzi possano comprenderne appieno le conseguenze” ha spiegato Daniele Sottile, palleggiatore della Top Volley Latina e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016. Insieme a lui Simone Parodi, bronzo a Londra 2012, che ha aggiunto: “per me è il primo anno, ma devo dire che questo modo di dialogare con gli studenti mi piace molto, arricchisce anche me e credo sia importante che sportivi come noi possano partecipare e dare un contributo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto