26 aprile

Latina, Lievito ricorda Daniele Nardi e Antonio Spirito

Un doc sull'alpinista di Sezze e un progetto per le donne avviato dal fotografo entrambi scomparsi

LATINA – Lievito ricorda oggi due personaggi amatissimi, l’alpinista e il fotografo: Daniele Nardi e Antonio Spirito. Una seconda giornata che gli organizzatori hanno definito “tra scienza e sentimenti”, quella di oggi,  con appuntamenti nelle  scuole, musica e letteratura.

IL RICORDO DI NARDI – Sarà una serata molto particolare quella dedicata alla memoria di Daniele Nardi. Nel foyer del teatro D’Annunzio, alle 21 sarà infatti proiettato “Nanga Parbat – La montagna nuda”, il documentario girato da Renato Chiocca nel 2008, chiamato al seguito della prima spedizione dell’alpinista pontino sulla montagna che, poco più di due mesi fa, purtroppo lo ha trattenuto per sempre a sé insieme al compagno di cordata Tom Ballard. Una serata certamente ricca di emozioni ed alla quale parteciperanno i familiari. L’evento è gratuito e sarà presente il regista.

DEDICATO A SPIRITO  –  Solo poche ore prima, alle 17:30 nel Palazzo della Cultura ci saranno due eventi in contemporanea e fra loro collegati. Si tratta della presentazione del libro “Da quando ho iniziato a lasciarti” di Stefania De Caro, alla presenza dell’autrice. Sarà ricordato con l’occasione il fotografo pontino Antonio Spirito, scomparso prematuramente nel 2016 all’età di 45 anni e che proprio con la scrittrice aveva iniziato un progetto fotografico legato al libro sul tema della violenza sulle donne: “Tu sei il cielo. Gaslighting”. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Antonio Spirito.

CON LE SCUOLE – La seconda giornata di Lievito sarà però anche quella che entrerà nel vivo della collaborazione con le scuole. Ben tre infatti gli eventi che si terranno con i ragazzi delle superiori: due gli appuntamenti al Galilei Sani, dove alle 9:30 con “Cos’è la crittografia?”, e alle 16 con “Bitcoin: l’oro digitale” in programma al palazzo della cultura. Il presidente di Rinascita Civile Felice Costanti e l’associazione Mathesis portano a Latina Andrea Magagna (matematico e analista programmatore) per approfondire i temi della digitalizzazione con gli studenti; l’altro appuntamento è al liceo classico, dove alle 11:30 si parla di Europa con il giornalista scientifico e scrittore Pietro Greco, che presenta “La scienza e l’Europa dal secondo dopoguerra ad oggi”, in collaborazione con Licia Pastore e Asino d’oro, a cura di Felice Costanti.

Nel cuore del centro cittadino, il pomeriggio di Lievito sarà “diffuso” tra museo Cambellotti, museo Giannini e Palazzo della Cultura.

CAMBELLOTTI A MISURA DI BAMBINO  – Alle 16 al Museo Cambellotti di Piazza San Marco si mette al centro della scena “Duilio Cambellotti un artista a tutto tondo”, un percorso interattivo per bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni che esploreranno il museo tramite attività ludiche e creative per conoscerne il patrimonio e l’autore attraverso le sue opere ed il rapporto con il territorio. L’evento è gratuito ed è stato organizzato Floriana Coletta in collaborazione con l’Associazione Artelier Lab (ingresso fino ad esaurimento posti; gradita prenotazione: artelierlab.info@gmail.com; 3288793576 – 3398548674).

AL MUG – Alle 17:30 nello spazio eventi del Museo Giannini (MUG) di Via Oberdan l’appuntamento è con “Consapevoli del Plenilunio” di Roberto Gabriele. Si tratterà di un incontro con l’autore, che sarà al tavolo con il professor Umberto Pannunzio e l’architetto Massimo Rosolini, che introdurranno alla lettura dell’opera e intavoleranno la discussione critica intorno alla scrittura poetica dell’autore, giunto all’undicesimo libro di poesia. Un evento a cura di Antonietta Coletta con il Museo Giannini.

MUSICA – Nel foyer del D’Annunzio la serata prosegue con la musica alle 19 con Rebel Jazz, concerto del quartetto composto da Elisa Rossi (voce), Marco Russo (piano), Flavio Bertipaglia (contrabasso), Marco Malagola (batteria); Emanuele Accapezzato e Valeria Scisciò (voci narranti). Un omaggio al jazz, ai suoi protagonisti e al suo pubblico. Evento a cura di Silvio Scena. A seguire la proiezione del documentario, i collaborazione con Mix in Time.

1 Commento

1 Commento

  1. Michele

    26 Aprile 2019 alle 15:03

    “Consapevoli del Plenilunio” di Renato Gabriele, non Roberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto