SANITA'

A Priverno taglio del nastro per la Casa della Salute

Casati: "Tassello del potenziamento dei servizi territoriali"

PRIVERNO –  Taglio del nastro questa mattina per la Casa della Salute di Priverno in Via Madonna delle Grazie. La sindaca Anna Maria Bilancia con l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato e il direttore generale della Asl di Latina, Giorgio Casati hanno tenuto a battesimo la struttura che rappresenta – ha detto Casati – “un ulteriore tassello all’interno dell’azione di programma che la Direzione sta sviluppando per il potenziamento dei servizi territoriali che sono quelli che maggiormente hanno sofferto le conseguenze del piano di rientro”.

I lavori di ristrutturazione della Casa della Salute di Priverno hanno interessato le palazzine B e C per complessivi 647 metri quadrati. Nella palazzina B sono collocati: il Punto di Primo Intervento; due Ambulatori per le UCP dei Medici di Medicina Generale e la sede della Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica). Nella Palazzina C sono collocati: l’Ambulatorio di Riabilitazione e recupero Funzionale (Fisiochinesiterapia) e l’Assistenza Protesica.

“Le Case della Salute stanno registrando un continuo e progressivo aumento degli accessi e i dati sulle prestazioni hanno registrato nei primi tre mesi dell’anno un importante aumento del +18% se confrontato con l’attività dei primi tre mesi del 2018. Nel complesso le prestazioni nei primi tre mesi dell’anno sono state oltre 715 mila”, ha spiegato D’Amato al termine della cerimonia.

“Oggi è stata una giornata importante per la sanità pontina. Sono stati infatti inaugurati il nuovo acceleratore lineare all’ospedale Santa Maria Goretti e il Poliambulatorio-Casa della Salute di Priverno, due  interventi che migliorano l’offerta sanitaria per i cittadini – afferma il consigliere regionale del Pd Salvatore La Penna – si tratta di un polo sanitario fondamentale, un primo passo al quale seguiranno nei prossimi mesi ulteriori azioni di potenziamento dell’offerta socio-sanitaria con l’aggiunta di nuovi servizi e il completamento progressivo dei moduli previsti per la Casa della Salute”.

“Oggi è stata inaugurata una sola struttura, mentre i cittadini dovranno attendere, a detta dell’Asl di Latina, il 2020 per l’apertura dell’altro immobile. Lo sblocco definitivo dei lavori è giunto dopo una richiesta di accesso agli atti avanzata dalla Lega in data 22 maggio 2018 e la concretezza della Lega ha permesso di raggiungere un importante risultato, ma crediamo non sia finita qui e assicuriamo un continuo monitoraggio”, commenta Angelo Orlando Tripodi capogruppo in Regione della Lega.

PROSSIMI LAVORI – Nella Palazzina centrale A, invece, i lavori di ristrutturazione inizieranno nei prossimi giorni e verrà realizzato il CUP, un Punto Prelievi, l’Ambulatorio Infermieristico, gli Ambulatori Specialistici (Cardiologia, Pneumologia, Geriatria, Diabetologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Endocrinologia, e Nefrologia), la Diagnostica per immagini (Radiologia tradizionale ed ecografia internistica), l’Emodialisi e il Punto Unico di Accesso. Durante la fase di completamento dei lavori, tutti i servizi esistenti resteranno garantiti e una volta ultimati i lavori, saranno trasferiti nella palazzina A.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto