MARATONA DELLE DOLOMITI

Venti ciclisti di Latina per la corsa tra i passi dolomitici più belli

Appuntamento il 7 luglio con altri 9000 partecipanti per il "duman" di Madre Terra

LATINA  – Sono partiti per l’Alta Badia o lo faranno nei prossimi giorni, molti di loro sono lepini e c’è anche una donna. Sono i 20 ciclisti pontini che domenica 7 luglio saranno allo start della 33° Maratona dles Dolomites – Enel , tra i 9.000 partecipanti della sfida su alcuni dei passi dolomitici che hanno fatto la storia del ciclismo italiano: Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola. La partenza è fissata alle 6,30 da La Villa, mentre l’arrivo è a Corvara.

I 20 PONTINI – Gli iscritti pontini sono tutti uomini ad eccezione di Adriana Ratini dell’Aprilia Santa Maria delle Mole ASD. Pedaleranno  tra le Dolomiti anche Angelo Calvano di Sezze (ASD Un giro in men)o; Pietro Capuccilli di Sezze (ASD Team Cesaro Falasca); Giancarlo Casentini di Cisterna; Marco e Nicola Corbi di Cori (Team Astolfi-Melania); Lanfranco Del Ferraro di Latina (Asdilettantistica Nuovo Pedale); Giuseppe La Chioma di Sezze (ASD Un giro in meno); Paolo Lancerin di  Sperlonga (Latina Cicloamatori); Giorgio Maria Leggeri di Sezze (USC Team Nardecchia); Mauro Latina di Cori (ASD CORA TEAM BIKE) Angelo Mensa di Sezze (ASD Un giro in meno); Moreno Marcon di Latina (ASD Anzio Bike); Cristian Nardecchia di Sezze (USC Team Nardecchia); Lidano Petrianni di Sezze Scalo (ASD un giro in meno); Walter Pomenti di Sezze (ASD un giro in meno); Ulisse Raponi di Sezze (USC TIM Nardecchia) ; Pierpaolo Rossi di Terracina (Racing Bike Terracina);  Rocco Tolfa di Roccagorga; Valentino Zannella di Terracina (ASD Team Focus Dea Bici Fondi).

Tra i partecipanti tanti nomi famosi tra sportivi, imprenditori, attori e personaggi dello spettacolo. Ci saranno anche Sofia Goggia, Carlo Checa, Kristian Ghedina e Maria Canins. Madrina Martina Colombari.

I PERCORSI – Tre i percorsi in cui si snoda la corsa: Lungo di 138 km e 4230 mt. di dislivello, Medio di 106 km e 3130 mt. di dislivello e Sella Ronda di 55 km e 1780 mt. di dislivello. I passi, ormai è una regola accertata, sono rigorosamente chiusi al traffico. Percorrere le mitiche strade che hanno fatto la storia del ciclismo senza l’assillo delle auto e delle moto è di una bellezza senza pari.
I partecipanti italiani sono in maggioranza con 4.500 iscritti, seguiti da Germania, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Danimarca e Belgio. A sfidarsi ci saranno inoltre partecipanti provenienti da Cina, Russia, Messico, Australia e Brasile.

IL TEMA DEL “DUMAN” – Il tema di questa edizione è Duman (domani in lingua ladina). Si vuole dedicare la Maratona dles Dolomites – Enel 2019 ad un domani rivolto soprattutto a Madre Terra  – spiegano gli organizzatori – che abbiamo messo in seria difficoltà senza renderci conto che così facendo stiamo mettendo in difficoltà noi stessi. Ma vogliamo essere ottimisti, perciò guardiamo al domani pensando che già oggi dobbiamo e possiamo fare molto per migliorare questa situazione.
Anche quest’anno la Maratona dles Dolomites – Enel andrà in diretta, ma con una novità: l’evento andrà in onda su RAI 2 e non su RAI 3, dalle ore 06.15 alle ore 12.00.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto