nasceranno profit start up

Quattro milioni di euro per una Latina green e tecnologica, rigenerando Campo Boario e Sabotino

L'assessora Leggio: "Il nostro progetto tra i 6 italiani finanziati dall'Ue". Prestigiose le collaborazioni

LATINA – La notizia ha dello straordinario e non soltanto per la somma che arriverà nelle casse del Comune di Latina che pure è a molti zeri, per l’esattezza 3.947.760 euro. Ma soprattutto per gli effetti che questa somma potrebbe avere sul benessere della città. Quello che è sorprendente poi è scoprire che l’ente ha avuto la capacità di progettare un’ azione  urbana innovativa (Urban Innovative Actions – UIA) che l’Ue ha considerato tra le migliori valutate. Il che dice anche che di bandi europei, il Comune di Latina comincia a masticare qualcosa grazie ad un team che si è specializzato e che questo qualcosa consente di immaginare una città smart del futuro, che combatte i cambiamenti climatici diventando più bella, generando lavoro, sostenendo la nascita di profit start up grazie ad una rete costituita con l’Università, il Parco del Circeo e la Fondazione Caetani e con altre importanti realtà non solo locali.

UPPER – Il progetto “UPPER” presentato dal Comune di Latina e firmato dalla dirigente Angelica Vagnozzi e dalla direttrice della Uoc Paola De Biaggio, mira a trasformare – spiegano dall’assessorato guidato da Cristina Leggio –  aree verdi e abbandonate che si trovano in città e intorno alla città, in parchi produttivi dedicati alla ricerca, allo sviluppo tecnologico, all’autoproduzione di soluzioni e di servizi innovativi basati sulla natura, affrontando problemi ambientali e sociali e perseguendo obiettivi economici e di governance. Come?

TRE AREE ABBANDONATE SARANNO RIGENERATE – La soluzione prevede la rigenerazione di tre aree urbane Campo Boario, Borgo Sabotino e di un’area alle spalle del mercato settimanale che serviranno da parchi produttivi,  e di otto siti dimostrativi scelti tra centro e periferia, da utilizzare per il collaudo delle soluzioni naturali. Ogni parco sarà prima di tutto un’area verde completamente accessibile e sicura con strutture ricreative per i cittadini locali. Le soluzioni  – spiegano ancora dal Comune – verranno testate in laboratori di ricerca e aree produttive, anche all’interno degli asili nido comunali. Esempi di soluzioni basate sulla natura sono gli impianti di fitorisanamento di acqua e suolo, alberi autoctoni per combattere l’effetto isola di calore e l’inquinamento atmosferico, impianti di filtraggio e rinforzo per interventi di ingegneria dolce sulle rive dei canali e sulle dune costiere. Un progetto che fa sognare una Latina del futuro, verde e tecnologica.

LA SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORA LEGGIO  – «Con UPPER – dichiara l’Assessora a Partecipazione e Smart City, Cristina Leggio – Latina vola in Europa e conquista uno spazio di tutto rispetto tra le 20 città europee che, più di altre, hanno saputo interpretare la sfida di costruire risposte innovative alle criticità dei centri urbani coniugando sapientemente competenze, creatività, sostenibilità e visione. Il partenariato di eccellenza ha permesso di delineare una proposta tanto accattivante quanto affidabile ed ora permetterà al nostro territorio di vivere un processo di sviluppo integrale. UPPER è infatti una visione e un progetto chiaro di recupero, tutela e gestione del territorio dal quale potranno nascere molte altre opportunità. Presenteremo alla città i dettagli e le aree interessate dal progetto in un incontro pubblico che si svolgerà nelle prossime settimane. Doveroso e sentito il ringraziamento a tutti i partner e gli stakholder e a tutto il personale dell’Ente che ha contribuito con professionalità e passione alla costruzione di UPPER. Latina – conclude l’Assessora Leggio – è una città che sperimenta e ricerca, tutela l’ambiente, promuove l’inclusione, costruisce opportunità e si misura su sfide che la portano oltre i propri confini. Latina sta diventando sempre di più una città Europea».

FRA I 20 PRESCELTI – Il  Comune  aveva aderito alla Call UIA con il progetto “UPPER – Parchi produttivi urbani per lo sviluppo di tecnologie e servizi connessi a soluzioni basate sulla natura” cogliendo l’opportunità offerta dalla Commissione Europea che ha voluto individuare e sostenere nuove soluzioni in grado di affrontare problematiche relative allo sviluppo urbano sostenibile. In tutto  20 progetti, sui 175 presentati da 23 stati membri dell’Ue, che saranno finanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale per 82 milioni di euro. Accolta la proposta di Latina insieme a sole altre 5 in Italia, vale a dire Torino, Ravenna, Prato, Bergamo e Milano

GLI ENTI E LE AZIENDE COINVOLTI – Il Comune è capofila del progetto e opererà con la partecipazione dei partner Cersites – Università La Sapienza di Roma (Latina),
Ente Parco Nazionale del Circeo (Latina),
Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta (LT),
Associazione TECLA (Roma),
Engie Services Spa (Roma),
Labirinto Social Cooperative (Pesaro),
Innovaction Europe Social Cooperative (Latina),
Tesserae Urban Social Research – Colini Tripodi GbR (Berlino).

PROFIT START UP – Sarà supportata la creazione di imprese sociali e “profit” start-up per garantire lo sfruttamento del mercato, l’ulteriore sviluppo e l’upscaling dei parchi produttivi, comprese le pratiche di innovazione aperta e la creazione di spin-off universitari. Sarà inoltre istituito un modello di governance basato su specifici Partenariati Pubblico Privato e con la Popolazione per garantire la sostenibilità futura e la redditività del mercato dei parchi produttivi insieme alla manutenzione delle infrastrutture verdi urbane.

1 Commento

1 Commento

  1. Zietto

    6 Agosto 2019 alle 23:17

    Bene… Bravi avanti cosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto