le indagini della polizia

Giovanissimi si picchiano sul lungomare di Gaeta, il sabato finisce in rissa

Il sindaco Mitrano: "Scene agghiaccianti, condanniamo con forza la violenza"

(foto wikipedia di John Perry from Hattiesburg, MS, USA)

GAETA – “Scene agghiaccianti di inaudita brutalità ancor più grave perché vede coinvolti alcuni ragazzi della nostra comunità”.  Il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano commenta così i fatti avvenuti sabato sera sul lungomare della città del Golfo dove una ventina di ragazzi tra i 16 e i 18 anni si sono picchiati in una violenta rissa nei giardinetti di Via Marina di Serapo. Sono ragazzi di diversi Comuni del sud pontino: oltre a Gaeta, Formia, Minturno, Fondi, Scauri, due della provincia di Napoli, diciotto di loro sono stati rintracciati dalla polizia e identificati poco dopo i fatti.

L’allarme è scattato quando un residente  ha chiamato le forze dell’ordine e i protagonisti si sono dileguati nelle stradine intorno.

“Confidiamo nell’operato delle forze dell’ordine, condannando con forza ogni forma di violenza che purtroppo, in questa circostanza, denota anche un crescente malessere giovanile sempre più diffuso. da genitore non nascondo il grande dispiacere che ho provato guardando quelle immagini “, aggiunge il primo cittadino di Gaeta. Questioni di campanile o c’è dell’altro? Sulla miccia che ha acceso la rissa ripresa con un telefonino, stanno lavorando gli investigatori.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto