inquinamento ambientale

Invasione di dischetti di plastica sulle spiagge, il Comune di Latina parte civile

La giunta incarica l'Avvocatura in vista del processo contro i gestori del depuratore incriminati per il disastro

LATINA – Il Comune di Latina intende costituirsi parte civile per i danni ambientali subiti, nel processo  che inizierà il 15 dicembre a Salerno contro i gestori del depuratore di Capaccio. Era il 2018 e dall’impianto, a causa di un malfunzionamento, fuoriuscirono circa 132 milioni di dischetti in plastica che invasero anche le nostre spiagge e che ancora oggi è possibile trovare lungo tutta la costa tirrenica fino in Francia.

“Abbiamo dato mandato all’Avvocatura, perché vogliamo difendere gli interessi del nostro territorio nel processo che giudicherà i responsabili di questo disastro”, ha spiegato l’assessore all’Ambiente Dario Bellini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto