al Goretti

Il Covid si prende Gianfranco Compagno, il giornalista con il papillon

L'annuncio sul suo Giornale del Lazio

LATINA – Si è spento questa mattina al Goretti di Latina Gianfranco Compagno, collega giornalista di Aprilia, si era ammalato di Covid e il virus se l’è portato via. Aveva 70 e uno spirito vivo.

Era stato ricoverato dopo le Feste inizialmente solo come paziente a rischio, per essere tenuto in osservazione. Poi aveva avuto bisogno di supporto alla ventilazione: casco, poi la maschera, quindi l’ossigeno a bassi flussi: insomma, migliorava. A chi lo ha sentito nei giorni di degenza era apparso positivo, “un leone” – diceva lui, e si preparava già a raccontare la sua esperienza per rendere merito alla nostra buona sanità, a chi lo ha accudito in questo tempo di malattia. Poi, il covid ha dato quella sterzata improvvisa e cattiva e in poche ore i medici hanno deciso di intubarlo. Da questa mattina non è più fra noi.

Lo ricordiamo elegante, il papillon era la sua cifra, attivissimo, sempre presente alle conferenze stampa, pungente con le sue domande, pronto a farsi valere se qualcuno osava impedirgli di fare il suo lavoro come riteneva fosse giusto. Gianfranco c’era sempre, anche nel lungo periodo in cui, anni fa, i suoi reni avevano cominciato a funzionare male e aveva affrontato la dialisi, prima del trapianto che gli aveva restituito la libertà. Temeva per questo l’infezione ed era attentissimo.

L’annuncio ferale è arrivato dal suo giornale Il Giornale del Lazio: “Questa mattina GIANFRANCO COMPAGNO ci ha lasciati. Ha perso la battaglia contro il Covid-19, dopo aver lottato con tutte le sue forze. Gianfranco non era solo un collega, un collaboratore…. Era un amico. È stato un Maestro per tutti noi giornalisti. Le sue battaglie hanno fatto scuola così come i suoi “allievi” riempiono le testate di tutti gli organi di informazione locale. Ci stringiamo al dolore della famiglia. Aprilia perde un pilastro portante di cultura, professionalità e valore”.

Anche noi ci uniamo al dolore della famiglia, della moglie Giorgia e delle figlie. Gianfranco mancherà.

IL CORDOGLIO DI APRILIA E LATINA  – Per il sindaco di Aprilia Antonio Terra “Gianfranco è stato penna graffiante e talvolta anche provocatoria, ha saputo offrire sempre uno sguardo inconsueto sui fatti e sui fenomeni che hanno accompagnato la storia della nostra Città, scavando in profondità anche quando il compito non era facile né comodo. Di lui  – aggiunge il primo cittadino di Aprilia  – ricordo la comune militanza socialista, di cui andava fiero e che ha interpretato sempre con quell’autonomia di giudizio che lo ha caratterizzato. Con lui, la Città oggi saluta una parte importante della sua storia”.

Anche il Sindaco Damiano Coletta e tutta l’Amministrazione comunale di Latina hanno espresso cordoglio per la scomparsa di Gianfranco Compagno: «Giornalista pubblicista molto attivo, negli ultimi anni Gianfranco Compagno aveva intuito le potenzialità del digitale e nelle conferenze stampa, spesso anche qui in Comune, era sempre presente con il suo inconfondibile papillon e il suo smartphone, pronto a girare video e a raccogliere interviste. È stato un punto di riferimento per tanti giovani che si sono avvicinati al giornalismo. Rivolgo alla sua famiglia le più sentite condoglianze», lo ha descritto così il primo cittadino del capoluogo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto