Contrasto a cyberbullismo, odio e revenge porn: intesa tra Corecom e Garante Regionale per l’infanzia

Maria Cristina Cafini e Monica Sansoni: "Rete tra istituzioni per i minori"

LATINA – La Presidente del Corecom Lazio Maria Cristina Cafini e la Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza Monica Sansoni, hanno firmato, nella storica sede del Corecom in Prati, un Protocollo di intesa tra le due Autorità della Regione Lazio, con l’obiettivo di potenziare la collaborazione già in atto per rendere più diffusa ed efficace la vigilanza in materia di tutela dei minori, definendo procedure e  strumenti che consentiranno di migliorare le attività di rispettiva competenza.

“Abbiamo sottoscritto un protocollo molto importante che ci permetterà di essere protagonisti al fianco di docenti e alunni nella sensibilizzazione e prevenzione di fenomenologie quali il cyberbullismo, la violenza online e tutte le problematiche afferenti all’uso non consapevole dei dispostivi digitali. Oggi, più che mai, è necessario pensare a politiche collaborative tra gli attori che agiscono nel campo dell’educazione al fine di tutelare il benessere psicofisico dei minori.” Lo ha dichiarato la Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio, Monica Sansoni.

“Il protocollo, – per la Presidente del Corecom Maria Cristina Cafini –, rappresenta un ulteriore atto concreto per intensificare la nostra lotta al cyberbullismo, il contrasto all’hate speech ed al revenge porn. Il Corecom ritiene fondamentale la creazione di una rete tra tutte le Istituzioni che interagiscono con i minori, quali le Scuole, le Asl, i Comuni, le figure professionali, quali gli psicologi, e, prima fra tutte, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza, perché soltanto con un’azione sinergica riusciremo a raggiungere obiettivi di rilievo per arginare un fenomeno diffusosi in modo preoccupante nelle fasce giovanili negli ultimi anni.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto