la cerimonia

Festa a San Felice per il trentennale del Cristo del Circeo

La statua bronzea è stata meta negli anni di migliaia di appassionati di subacquea

SAN FELICE CIRCEO – Barche in mare, in corteo, guidate dalla motovedetta 736 della Capitaneria di Porto per le celebrazioni del trentennale del Cristo del Circeo. La statua bronzea restaurata cinque anni fa, in occasione del primo quarto di secolo, era stata inabissata il 25 aprile del 1992 per iniziativa di un gruppo di appassionati di mare, sostenuta dall’allora Ente Provinciale per il Turismo della provincia di Latina poi Apt), e sin da subito, ma poi sempre di più nel corso degli anni, è diventata meta di tantissimi subacquei.

Ieri il lancio di una corona di fiori in mare, alla Secchitella, nel punto in cui, a 18 metri di profondità, si trova l’immagine del Cristo con le braccia levate verso la luce. C’erano il sindaco Giuseppe Schiboni, che ha voluto sottolineare il ruolo che la statua ha avuto nello sviluppo di una piccola economia turistica, in linea con il modello di sviluppo che il Circeo vuole avere. Accanto al sindaco, la delegata agli eventi del Comune Monia Di Cosimo. In mare anche le barche della cooperativa ormeggiatori Circeo I che ha dato il suo supporto all’evento, e quelle a vela del Circeo Yacht Vela Club.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto