RAPINA A BORGO FAITI
Trovato il complice, ha vent’anni

Il comandante della Polizia Stradale Francesco Cipriano

Il comandante della Polizia Stradale Francesco Cipriano

LATINA – E’ stato arrestato oggi il secondo uomo,  complice di Carlo Peluso, nella rapina che il 12 marzo dello scorso anno aveva visto vittima la commessa di un distributore di benzina che al bancomat di Borgo Faiti depositava il contante della giornata. In manette è finito  un ragazzo di 20 anni di origine straniera, ma nato a Latina: Ahmed Jeguirim. La polizia stradale che ha condotto le indagini,  lo ha catturato oggi in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Ferri del Tribunale.

La sera del colpo, la donna era stata fatta scendere dall’auto con violenza sotto gli occhi di un’amica  terrorizzata, rapinata dei soldi, poi  i banditi erano fuggiti con 10mila euro a bordo di una Y appena rubata. Le indagini, condotte dalla squadra di polizia giudiziaria di Via dei Volsini, avevano consentito di ritrovare la vettura con all’interno i passamontagna usati per il colpo. Il resto è stato fatto in laboratorio: ad inchiodare i due è stata infatti la comparazione del Dna trovato sui cappucci con quello dei sospetti, entrambi già schedati.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto