INCIDENTE SULLA MONTI LEPINI
Forse una marmitta la causa del mortale

Shares

carabinieriPRIVERNO – Una nuova ricostruzione sulle cause dell’incidente mortale avvenuto mercoledì nella tarda serata all’intersezione tra la Via dei Monti Lepini e la Frosinone-Terracina a Priverno e in cui ha perso la vita Luigi Bracaglia commerciante di 45 anni di Veroli residente ad Alatri. I carabinieri  – secondo quanto anticipato dal quotidiano Il Messaggero – hanno trovato i resti di una  marmitta a bordo del Suv guidato dalla vittima. La Tuareg, che percorreva la strada da Latina verso la provincia di Frosinone, sarebbe stata colpita in pieno dal tubo di scarico staccatosi da un mezzo in corsa e aver sfondato il parabrezza causando la tragedia: l’auto, ingovernabile, è finita nella corsia opposta contro un furgone fermo per un guasto. Illesi gli occupanti che trovandosi fuori dall’abitacolo hanno fatto miracolosamente in tempo ad evitare l’impatto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto