SEQUESTRATA UN’AZIENDA ZOOTECNICA
Cavalli e bufale denutriti in una lettiera di escrementi
Il blitz a Priverno. Denunciati i titolari

[nggallery id=186]

PRIVERNO – Cavalli tenuti  in uno strato di 40 centimetri di fango e letame, alimentati con scarti vegetali contaminati da deiezioni; bovini, suini e bufale denutriti, anch’essi immersi in una lettiera di escrementi e fango; infine cani tenuti alla catena con corde molto corte. E’ la fotografia scattata dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato e del Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA) in un’azienda zootecnica di Priverno che è stata sequestrata questa mattina insieme a sessanta capi di bestiame. Per il reato penale di maltrattamento di animali e per violazione della legge a tutela dell’ambiente sono stati denunciati i due titolari dell’azienda che si trova a Ceriara. Alle Operazioni ha partecipato il servizio veterinario della Asl (le foto sono di Luigi Di Battista)

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto