Tratta dei migranti, restano in carcere i tre indagati

Gli aguzzini si difendono ma il gip non gli crede e restano in carcere

Shares
Carcere

Carcere

LATINA- Restano in carcere i tre uomini arrestati nei giorni scorsi dalla polizia a Priverno, accusati di sequestrare dei ragazzini dopo lo sbarco sulle coste della Sicilia e di liberarli soltanto dopo il pagamento del riscatto. E’ quello che ha deciso oggi il giudice per le indagini preliminari Guido Marcelli nei confronti degli indagati, due egiziani e un marocchino, che di fronte alle contestazioni del magistrato hanno cercato di respingere le accuse. Il sistema era stato scoperto dalla polizia, i tre chiedevano alle famiglie dei giovani migranti di sborsare somme di denaro dopo il pagamento agli scafisti del viaggio dall’Africa alle coste siciliane.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto