Folla allo stadio per la presentazione di Mario Beretta

LATINA – Bagno di folla questa mattina nella sala stampa del Domenico Francioni per la presentazione del nuovo allenatore del Latina: Mario Beretta, l’anno scorso al Siena, l’unica squadra che riuscì a battere i nerazzurri sia all’andata che al ritorno.

<La trattativa è stata veloce perché sono rimasto positivamente colpito dalla società, dalle sue ambizioni e dal pubblico. Non dimenticherò la sportività in occasione della vittoria di qualche mese fa proprio qui a Latina quando ero al Siena, anche questo ha influito sulla mia scelta>. Sono state queste le prime parole di Beretta che ha parlato ai giornalisti e anche a moltissimi tifosi che hanno voluto salutare l’allenatore milanese che prende il posto di Roberto Breda.

Sugli obiettivi di mercato Beretta non si è sbilanciato: <I giocatori che verranno a Latina saranno i migliori del mondo, così come quelli che già ci sono, per me è come se fossero dei figli, ho scelto Latina- ha aggiunto Beretta – per vincere, adesso dobbiamo azzerare tutto quello che è successo l’anno scorso e ripartire perché la serie B è un campionato difficile>. Sul fronte mercato il tecnico milanese ha fatto un cenno all’attaccante Rosina, l’anno scorso a Siena, e richiestissimo sul mercato. <Con la società non ne abbiamo parlato>, ha aggiunto.

Il 18 luglio è previsto il raduno della squadra nerazzurra per tutti i test fisici , a seguire la partenza per il ritiro in Trentino: a Folgaria.

LA SOCIETA’ QUERELA OMIZZOLO E LESSIO  – “Dobbiamo ripartire dal nostro orgoglio”, ha detto il presidente dell’Us Latia Calcio, Pasquale Maietta che, dopo le polemiche per lo striscione ultrà contro Marco Omizzolo e Roberto Lessio per un articolo sul Latina Calcio apparso sul Manifesto, ha annunciato  querela contro i due ambientalisti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto